AMERICA/PANAMA - “Ripetiamo che solo il dialogo può risolvere il conflitto”: Mons.Ulloa invita alla calma

mercoledì, 24 ottobre 2012

Roma (Agenzia Fides) – L'Arcivescovo metropolita di Panama, Sua Ecc. Mons. José Domingo Ulloa Mendieta, che sta partecipando all’Assemblea Generale del Sinodo dei Vescovi in Vaticano, ha inviato un messaggio al popolo panamense, in seguito ai tragici eventi accaduti nei giorni scorsi nella città di Colon (vedi Fides 22/10/2012). "Da Roma, abbiamo seguito con grande preoccupazione i recenti avvenimenti vissuti nella città di Colon. Pertanto ribadiamo l'invito al dialogo fatto da monsignor Audilio Aguilar, Vescovo della Diocesi di Colón-Kuna Yala. Riteniamo che, in questo momento, il modo per risolvere il problema sia il dialogo, condotto con tolleranza e rispetto, in cui tutti noi possiamo deporre i nostri interessi personali e pensare soprattutto al bene comune di tutti i panamensi e, in questo momento, in particolare al bene comune di tutti i colonensi.
Ripetiamo: non c'è un mezzo più efficace per risolvere i problemi che il dialogo. Quindi chiediamo a Dio che in questo momento dia a tutti la luce di cui abbiamo bisogno, e per poter così vedere tornare prontamente la pace e la tranquillità nella nostra amata città di Colon".
Dopo i disordini del 19 ottobre, che hanno causato la morte di un bambino, una ventina di feriti e molti arresti, le violenze sono continuate anche lunedì 22 ottobre in diversi punti della città di Colon, dove era in corso uno sciopero generale contro l'approvazione della legge che consente la vendita dei terreni nella ZLC (Zona Libera di Colón), la principale di tutta l’America. Purtroppo le ultime agenzie informano di una donna morta per un colpo di arma da fuoco e di un centinaio di fermati. Il Presidente di Panama si è mostrato disponibile a riconsiderare la legge contestata. (CE) (Agenzia Fides, 24/10/2012)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network