ASIA/FILIPPINE - Speranza e vita dignitosa per 600 bambini e adulti diversamente abili

lunedì, 22 ottobre 2012

Manila (Agenzia Fides) – L’elenco di bambini e adulti fisicamente e mentalmente disabili nelle Filippine è pesante. Sono 600 i piccoli e grandi colpiti da differenti disabilità assistiti presso il centro Elsie Gaches, a Manila, gestito dalle Suore della Carità di Sant’Anna. La maggior parte sono stati abbandonati, alcuni raccolti per le strade, tutti provenienti da famiglie molto povere che non sapevano cosa fare. Nell’istituto, l’unico del paese che si occupa di persone diversamente abili, lavorano sette religiose e 170 professionisti e collaboratori. Ogni piccolo progresso, un sorriso, alcuni passi, l’apprendimento dei numeri o dell’alfabeto vengono celebrati come una festa e, sottolineano le suore, per ottenere questi risultati e dare ai bambini speranza e un futuro degno è necessaria la solidarietà, anche per far fronte ogni giorno alle tante necessità alimentari, di vestiario, terapie e farmaci, come pure agli stipendi dei collaboratori. Tanti bambini, tante storie. Nelle vicinanze del centro, si possono vedere enormi agglomerati di baraccopoli in contrasto con i grattacieli. Non è semplice per le suore, ma il loro unico obiettivo è che possano vivere degnamente. In un contesto di estrema povertà, dal 1994 il centro si occupa di questa fascia della popolazione particolarmente vulnerabile: alcuni sono arrivati da situazioni di “prigionia” in famiglia, vivendo segregati o completamente abbandonati. (AP) (22/10/2012 Agenzia Fides)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network