AMERICA/BOLIVIA - L'identità religiosa dei cittadini boliviani dovrebbe essere inclusa nel censimento nazionale

lunedì, 17 settembre 2012

Oruro (Agenzia Fides) – L'identità religiosa dei cittadini boliviani dovrebbe essere inclusa nel censimento nazionale della popolazione e delle abitazioni che il governo centrale ha in programma per il mese di novembre prossimo, ha dichiarato il Vescovo della diocesi di Oruro, Mons. Cristóbal Bialasik. La nota inviata all’Agenzia Fides dal Centro informazioni della Conferenza Episcopale Boliviana riferisce inoltre che, sempre secondo il Vescovo di Oruro, “è importante la domanda sulla religione che professa ogni cittadino boliviano, perché solo così si definirà la fede che ha il popolo, si tratta della fede delle persone, e non vedo nessun problema ad inserire una domanda su questo tema”.
Mons. Bialasik ha sottolineato che ci dovrebbe essere almeno una domanda che si riferisce alla religione perché così i cittadini boliviani sono anche chiamati a riflettere. Per esempio, le domande potrebbero essere: “Io che fede ho? Posso esprimere tale fede pubblicamente o no? Che identità ho?”. “Queste sono le domande chiave che sfidano ogni persona e ogni individuo che deve prendere una decisione e metterla per scritto" ha detto il Vescovo. Dalle informazioni raccolte dall’Agenzia Fides sembra però che il governo, già alla fine di agosto, si sia espresso negativamente circa la eventualità di modificare il questionario. (CE) (Agenzia Fides, 17/09/2012)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network