AMERICA/PERU’ - “Marcia per la vita e per la pace”: Chiesa e autorità civili promuovono l’impegno per la sicurezza

martedì, 4 settembre 2012

Trujillo (Agenzia Fides) – Guidata dall'Arcivescovo di Trujillo, Sua Ecc. Mons. Miguel Cabrejos Vidarte, OFM., e dai rappresentanti delle diverse istituzioni di Trujillo e La Libertad, il 1° settembre si è svolta la "Marcia di impegno per la vita e per la pace", caratterizzata da un’ampia partecipazione di migliaia di persone tutti i gruppi sociali della città.
La nota inviata all’Agenzia Fides dalla Conferenza Episcopale peruviana riferisce che la Marcia è partita da 4 punti estremi per arrivare alla piazza centrale della città di Trujillo, dove alcune autorità e rappresentanti della società civile hanno preso la parola per far conoscere il loro impegno per la pace. L'evento è culminato con un accordo che è stato firmato da tutte le autorità. Mons. Cabrejos ha sottolineato che la Marcia “è un impegno per la vita, per la sicurezza, per la responsabilità e la pace nella regione”.
Malgrado non abbia partecipato alla Marcia, il Ministro dell'Interno, Wilfredo Pedraza Sierra, si è recato subito dopo in Episcopio per ricevere dalle mani dell'Arcivescovo Cabrejos Vidarte, l’ "Atto di impegno per la Vita e per la Pace" firmato da tutte le autorità. Lo stesso ministro ha ringraziato per il lavoro coordinato delle autorità civili e della Chiesa cattolica a beneficio della sicurezza dei cittadini, e ha riferito che avrebbe consegnato l'Atto al Presidente della Repubblica, Ollanta Humala. La città di Trujillo ha subito molti atti di violenza a causa della delinquenza che è cresciuta negli ultimi mesi. La Chiesa ha proposto anche una campagna di sensibilizzazione e di formazione, da realizzare nelle scuole, sul rispetto della vita e a favore dei diritti dei cittadini, allo scopo di arrivare a una fraterna convivenza. (CE) (Agenzia Fides, 04/09/2012)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network