AFRICA/KENYA - Quattro luoghi di culto cristiani assaliti negli scontri di Mombasa

martedì, 28 agosto 2012

Nairobi (Agenzia Fides) - Secondo giorno di scontri a Mombasa, in Kenya, tra polizia e dimostranti che protestano per l’uccisione di un predicatore islamico, Aboud Rogo Mohammed, accusato di reclutare giovani da inviare a combattere in Somalia nelle file degli Shabaab.
“Ieri, 27 agosto, sono state bruciate o saccheggiate 4 chiese di confessioni cristiane non cattoliche, ma se gli scontri dovessero protrarsi, potrebbero essere colpiti anche luoghi di culto cattolici” dice all’Agenzia Fides Sua Ecc. Mons. Boniface Lele, Arcivescovo di Mombasa. Secondo fonti della stampa locale, le 4 strutture assalite sono il Jesus Celebration Centre, il Neno Evangelism Centre, lo Ziwani SDA e la Pentecostal Assemblies of God Church.
Aboud Rogo Mohammed è stato ucciso il 27 agosto da sconosciuti che gli hanno sparato mentre si trovava in automobile con la famiglia. I dimostranti accusano la polizia di averlo ucciso in una vera e propria esecuzione extragiudiziale. “Non penso che questi incidenti, per quanto deprecabili, metteranno in crisi i rapporti tra musulmani e cristiani in Kenya” dice Mons. Lele. “Le persone coinvolte negli scontri sono infatti una minoranza”. (L.M.) (Agenzia Fides 28/8/2012)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network