http://www.fides.org

Africa

2003-05-23

AFRICA/RWANDA - “IL SANTUARIO DI KIBEHO UN FARO DI PACE PER L’AFRICA” DICE MONS. MISAGO, VESCOVO DI GIKONGORO

Kigali (Agenzia Fides) - “Il Santuario di Kibeho diventerà un faro di fede e di speranza di pace per tutta la regione dei Grandi Laghi e l’Africa centrale”. È l’augurio e la speranza di Mons. Augustin Misago, Vescovo di Gikongoro, che descrive all’Agenzia Fides il clima che si sta vivendo in Rwanda alla vigilia della consacrazione del Santuario di Kibeho, il 31 maggio prossimo. “In un’Africa sconvolta da guerre e persecuzioni, speriamo tanto che Maria ci aiuti a percorre le vie della pace” dice mons. Misago, nella cui diocesi è situato il santuario di Kibeho.
“La consacrazione del Santuario della Vergine segnerà il culmine del mese mariano, vissuto quest’anno con particolare intensità sia perché siamo nell’anno mariano, sia per l’evento che vivremo il 31 maggio. Ogni parrocchia, ogni comunità della diocesi sta celebrando una novena di preghiera in preparazione della consacrazione. Anche tutte le altre diocesi rwandesi sono impegnate in un cammino spirituale in vista del 31 maggio” dice mons. Misago.
In occasione della cerimonia si recheranno a Kibeho anche i Vescovi dei paesi vicini, in segno di unità tra le Chiese sorelle africane.A Kibeho, dal 1981 al 1989 si sono registrate diverse apparizioni mariane, che sono state riconosciute, dopo una scrupolosa indagine, dall’Ordinario del luogo il 29 giugno 2001. La prima apparizione è del 28 novembre 1981, quando la Vergine appare a Alphonsine Mumureke, una studentessa di 16 anni. Successivamente la Vergine appare anche ad altre due ragazze, fino all’ultima apparizione, nel 1989. Per offrire ai nostri lettori un quadro più ampio della situazione del paese, venerdì 30 maggio, l’Agenzia Fides pubblicherà una scheda sul Rwanda, che tratterà la storia e la situazione della Chiesa nel paese. (L.M.) (Agenzia Fides 23/5/2003 righe 26 parole 300)

Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network