http://www.fides.org

Africa

2011-02-03

AFRICA/ALGERIA - I Vescovi nord-africani riconoscono nei recenti avvenimenti “una rivendicazione di libertà e di dignità”

Algeri (Agenzia Fides) - I Vescovi dell’Africa del nord “riconoscono negli avvenimenti che stanno sconvolgendo la Tunisia, l’Egitto…una rivendicazione di libertà e di dignità, in particolare da parte delle giovani generazioni, che si traduce nella volontà che tutti siano riconosciuti come cittadini responsabili” si afferma in un comunicato inviato all’Agenzia Fides al termine della riunione della Conférence des Evêques de la Région Nord de l’Afrique (CERNA), che si è tenuta ad Algeri dal 29 gennaio al 2 febbraio.
Riprendendo il messaggio di Benedetto XVI per la Giornata della pace del 1° gennaio 2011, “Libertà religiosa, via per la pace”, i Vescovi della CERNA affermano che la “libertà religiosa è la garanzia del rispetto completo e reciproco tra le persone. La libertà religiosa si traduce prima di tutto nella libertà di coscienza riconosciuta a tutti, la libertà di cercare la verità”.
La Chiesa dei Paesi nord-africani è al servizio pastorale dei cristiani che vivono in questi stati, molti dei quali sono stranieri. Tra questi - si sottolinea nel comunicato - vi sono diverse persone in posizione irregolare (i cosiddetti “clandestini”). I Vescovi sono preoccupati per la “situazione dei migranti clandestini e fanno tutto il possibile per rendere più umane le loro condizioni di vita e incoraggiano gli sforzi di coloro che lottano contro le cause dell’emigrazione”.
La Chiesa nord-africana oltre al servizio della pastorale dei cristiani è anche “al servizio degli abitanti essenzialmente musulmani dei Paesi dove vive, del loro sviluppo e delle loro aspirazioni ad una maggiore dignità”. I Vescovi sottolineano “i legami di amicizia intessuti con i cittadini di questi Paesi” e affermano che “il dialogo islamo-cristiano è possibile, che il lavoro con le associazioni della società civile dei Paesi del Maghreb permette di imparare ad incontrarsi, non solo a tollerarsi, ma a rispettarsi e comprendersi nella ricerca della volontà di Dio”. La prossima riunione della CERNA si terrà a Tunisi, dal 12 al 17 novembre 2011. (L.M.) (Agenzia Fides 3/2/2011)

Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network