OCEANIA/AUSTRALIA - "Essere per gli altri": le suore della Little Company of Mary al servizio dei più bisognosi, seguendo l’etica cristiana

lunedì, 27 settembre 2010

Sidney (Agenzia Fides) – L'istituto Little Company of Mary è formato da un gruppo di religiose cattoliche che si dedicano al servizio dei malati, dei poveri e delle persone sofferenti. Nel 1885, a pochi anni dalla fondazione, avvenuta a Nottingham (Gran Bretagna) nel 1877, le suore avviarono anche la provincia australiana dell’istituto dove, negli ultimi 125 anni, si sono costruite una reputazione esemplare grazie all'alta qualità del loro servizio, fondato sull'etica cristiana. Seguendo l'ispirazione della fondatrice, la venerabile Mary Potter, le suore della Little Company of Mary, insieme ai membri e agli affiliati, al motto di "essere per gli altri", dedicano la loro vita di preghiera e lavoro per alleviare le sofferenze del genere umano a qualsiasi livello, con particolare attenzione ai bisogni dei malati e moribondi.
L'istituto gestisce un gruppo di 15 ospedali del Calvary Hospital assistendo una media giornaliera di 1.550 pazienti ed una media annuale di 164.600, compresi 6.800 bambini nati in sei unità materne. Con i servizi di pronto soccorso garantiscono assistenza a circa 60 mila persone. Le suore offrono il loro servizio anche a favore dei disabili e degli anziani. Dispongono inoltre del più grande servizio di cure palliative in Australia, con un bacino di utenza di 2.5 milioni di persone. Cinque delle loro strutture offrono cure specialistiche attraverso un servizio di hospice per circa 5 mila persone all'anno. Grazie alle loro 20 strutture sanitarie, di assistenza agli anziani e ai malati riescono a raggiungere comunità e singole persone in diverse zone del paese, dal New South Wales, al territorio della capitale australiana, Victoria, alla Tasmania, all’Australia meridionale e alla zona settentrionale. (AP) (27/9/2010 Agenzia Fides)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network