http://www.fides.org

Europa

2010-06-12

EUROPA/AUSTRIA - L’impegno delle POM contro il lavoro minorile: tutelare la libertà dei bambini e degli adolescenti offrendo loro nuove prospettive di vita

Vienna (Agenzia Fides) – “Dobbiamo offrire delle possibilità ai bambini e alle loro famiglie! Per questo motivo sosteniamo tanti progetti contro il lavoro minorile”. Ma la lotta al lavoro minorile deve essere accompagnata anche da una conversione dei cuori, sottolinea all’Agenzia Fides il Direttore nazionale di missio Austria, P. Leo-M. Maasburg, in occasione della Giornata contro il lavoro minorile che si celebra oggi, 12 giugno. “I bambini sono come i raggi di sole di Dio, che scaldano il cuore – prosegue p. Maasburg -. Cerchiamo di tutelare la libertà dei bambini e degli adolescenti offrendo loro, accanto all’istruzione e alla nutrizione, anche nuove prospettive per la loro vita. Pertanto vogliamo rafforzare in loro anche la fede in Gesù Cristo, in un Dio amorevole, che li accoglie e li aiuta”.
La Giornata contro il lavoro minorile ricorda una triste realtà: in tutto il mondo centinaia di milioni di bambini sono costretti a lavorare, e in tutto il mondo le istituzioni della Chiesa lottano contro questo forma di abuso dei bambini. Anche le Pontificie Opere Missionarie sostengono molti progetti che offrono un futuro ai bambini per liberarli da questa nuova tremenda schiavitù.
In Perú missio Austria sostiene la Casa per bambini e adolescenti CANAT (Casa del Niño y el Adolescente Trabajador de Ucayali) nella foresta amazzonica, dove il 67% della popolazione vive in estrema povertà e il 21% dei bambini fra i sei e gli otto anni soffre di malnutrizione cronica. Molti bambini cercano di contribuire al reddito della famiglia con lavori spesso pericolosi e pesanti che danneggiano la loro salute. Non di rado i bambini sono esposti anche ad abusi sessuali e violenza familiare. CANAT offre a questi bambini una nutrizione sana e segue il loro sviluppo scolastico, cioè la chiave per il miglioramento delle loro condizioni di vita. Nei programmi spesso si cerca anche di coinvolgere i genitori di questi bambini. Molto attivo nel campo del sostegno dei bambini vittime del lavoro minorile in Perú è anche il movimento degli adolescenti e bambini figli di lavoratori cristiani MANTOC (Movimiento de Adolescentes y Niños Trabajadores Hijos de Obreros Cristianos).
La lotta contro il lavoro minorile nella Chiesa ha una lunga tradizione: da più di 165 anni si impegna in questo senso soprattutto la Pontificia Opera dell’Infanzia Missionaria. (MS) (Agenzia Fides 12/06/2010)
\

Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network