EUROPA/SPAGNA - “Missionari oggi sullo stile di San Paolo”: Settimana di Missiologia a Burgos nella cornice dell’Anno Paolino

lunedì, 7 luglio 2008

Madrid (Agenzia Fides) - Da questa sera, 7 luglio, fino a venerdì 11, presso la Facoltà di Teologia di Burgos, si celebra la 61ª Settimana spagnola di Missiologia. I lavori di quest’anno saranno dedicati all’anno di San Paolo, indetto da Papa Benedetto XVI per commemorare il ventesimo centenario della nascita dell’Apostolo delle genti. Il tema della Settimana di quest’anno è infatti “Missionari oggi sullo stile di San Paolo”.
L’obiettivo dell’iniziativa è analizzare e ricordare la figura di san Paolo, considerato “Apostolo delle genti” per la passione con la quale si dedicò all’evangelizzazione dei non ebrei. Ci sono molti aspetti, nella biografia dell’apostolo, che possono servire a stimolare e ad incoraggiare l' evangelizzazione nella nostra epoca. A tal proposito, durante le conferenze e le tavole rotonde, verranno esposti gli aspetti più concreti della spiritualità e dell’attività dell'apostolo e i modi attuali di vivere il carisma paolino. La Settimana sarà inaugurata dall’Arcivescovo di Burgos, Mons. Francisco Gil Hellín. A seguire, Mons. Francisco Pérez González, Arcivescovo di Pamplona e Tudela e Direttore Nazionale delle Pontificie Opere Missionarie, svilupperà il tema “Dalla missione di San Paolo alla missione del terzo millennio”.
Tra le relazioni previste durante questi giorni: “Una missione in contesto”; “La gioia per il trionfo di Dio, radice della missione paolina”; “La missione nei nuovi areopaghi sullo stile di San Paolo”; “Il metodo missionario di San Paolo: Chiese che nascono da e per la missione”; “La Commissione Episcopale per le Missioni davanti alla sfida di un nuovo triennio”; “La donna nella missione secondo il carisma paolino”; "Una missione al servizio della riconciliazione”; “San Paolo incontra gli altri”; “Vissuto attuale del carisma paolino”; “La spiritualità missionaria di San Paolo”.
Sempre nell’ambito della Settimana, il giorno 9 si riunirà il Consiglio dei Consulenti dell’Opera di Cooperazione Sacerdotale Ispano-americana (OCSHA) e il Consiglio Nazionale per le Missioni. Il Consiglio Nazionale per le Missioni è un organo consultivo della Commissione Episcopale per le Missioni e la Cooperazione tra le Chiese, costituito dalla Conferenza Episcopale Spagnola al fine di riflettere, animare e coordinare la missione in Spagna. Durante questa riunione, tra le altre cose si valuterà la creazione di un nuovo Centro Nazionale per le Missioni, del quale si presenterà natura, finalità e struttura. Verrà presentata anche la bozza del Piano di azione della Commissione Episcopale per le Missioni per il prossimo triennio 2008-2011. Inoltre, si presenterà il libro “La Chiesa missionaria”, pubblicazione che raccoglie i documenti del Magistero sulla missione universale della Chiesa in tutte le sue dimensioni. Si valuterà anche la Giornata Nazionale dei delegati diocesani per le missioni, celebrata lo scorso maggio, e si preparerà la prossima, prevista a Madrid dal 19 al 21 maggio 2009. Infine, il Direttore Nazionale delle Pontificie Opere Missionarie, Mons. Francisco Pérez González, presenterà la Giornata Mondiale delle Missioni 2008 che ha per tema “Come Paolo, missionario per vocazione”.
Nella riunione del Consiglio dei Consultori dell’Opera di Cooperazione Sacerdotale Ispano-americana (OCSHA) verrà presentata la relazione e la valutazione dell’incontro dei sacerdoti dell’OCSHA a Cuba e si parlerà del prossimo incontro continentale in Argentina. Si rifletterà anche sulle questioni esposte nel Documento conclusivo di Aparecida, in special modo quelle relative alla cooperazione tra le Chiese della Spagna e dell’America Latina. Si valuterà inoltre la celebrazione della Giornata dell’America Latina di quest’anno e si preparerà quella del 2009, prevista per il 1º marzo. Si presenterà anche la relazione sulla situazione dei sacerdoti dell’OCSHA in America Latina. Il Consiglio affronterà il tema della rappresentanza spagnola al Terzo Congresso Missionario Americano-CAM 3 ed infine verrà presentato un resoconto dell’Associazione dell’OCSHA, formata da sacerdoti dell’istituzione che sono ritornati in Spagna.
L’OCSHA è un servizio della Conferenza Episcopale Spagnola a sostegno dei sacerdoti che vanno in missione presso altre Chiese più bisognose, senza perdere la loro appartenenza alla Diocesi di origine. Da 1949 sono andati in America Latina 2151 sacerdoti diocesani attraverso l’OCSHA. Attualmente, in America Latina, ci sono 995 sacerdoti diocesani incardinati in Spagna, 409 dei quali appartengono all’OCSHA. Inoltre, ogni anno, attraverso l’OCSHA, partono dalla Spagna tra i dieci e i venti sacerdoti che intendono cooperare con le Chiese giovani più bisognose di aiuto. (RG) (Agenzia Fides 7/7/2008)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network