ASIA/VIETNAM - Blogger arrestati: appello per il rilascio

Tuesday, 25 October 2016 the internet   social communications   human rights  

Hanoi (Agenzia Fides) - La scorsa settimana la blogger vietnamita Nguyen Ngoc Quynh è stata arrestata con l'accusa di "propaganda" contro lo Stato. Il governo sostiene anche che la donna sia affiliata a un gruppo definito "terroristico", ossia la rete “Vietnamese Blogger Network” che spesso tratta temi legati al rispetto dei diritti umani nel paese. Ritenendo che il caso non è isolato, alcuni parlamentari di diversi paesi del mondo, accanto a organizzazioni internazionali come “Christian Solidarity Worldwide” hanno inviato una lettera aperta chiedendo al governo di rilasciare l’avvocato vietnamita Nguyen Van Dai, arrestato nel dicembre 2015 per la sua attività di promotore delle libertà e dei diritti umani soprattutto su Internet.
Van Dai, uno dei più noti attivisti per diritti umani in Vietnam, ha già trascorso quattro anni in carcere e quattro anni agli arresti domiciliari. L’uomo forniva consulenza legale a gruppi sociali vulnerabili, tra cui le minoranze religiose. Se condannato, rischia fino a venti anni di carcere. Tra gli altri attivisti detenuti, vi è Paulus Le Son, blogger cattolico, arrestato in Vietnam nel 2011 e condannato a 13 anni di carcere nel 2013. Le Quoc Quan, altro avvocato e blogger cattolico di primo piano, arrestato con l'accusa di evasione fiscale a dicembre 2012, è stato condannato a ottobre 2013 a 30 mesi di prigione e rilasciato nel 2015. (PA) (Agenzia Fides 25/10/2016)


Share: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network