VATICANO - “I Santi della Carità” dell’Enciclica “Deus caritas est”: San Vincenzo de Paoli

venerdì, 7 aprile 2006

Città del Vaticano (Agenzia Fides) - Vincenzo De Paoli nacque il 25 aprile del 1581 a Pouy, un villaggio vicino Dax, nelle Lande della Guascogna, nel sud-ovest della Francia.
Studiò teologia a Tolosa e nel 1600, non ancora terminati gli studi, fu ordinato sacerdote. Dovette affrontare una profonda crisi spirituale tra il 1611 ed il 1616: prese la decisione di consacrare la sua vita al servizio dei poveri, per amore di Gesù Cristo. Nel 1617 a Clichy e a Folleville la Provvidenza gli ispirò le sue prime intuizioni e fondazioni: le Dame della Carità, i Missionari; poi seguirono le Figlie della Carità (1633), con la collaborazione di S. Luisa de Marillac. Morì a Parigi il 27 settembre 1660. E il 27 settembre è il giorno della sua memoria liturgica. Fu canonizzato infatti nel 1737.
I gruppi di Volontariato Vincenziano, anticamente chiamati “Dame della Carità”, vennero fondati da S. Vincenzo nel 1617. In Italia contano circa 11.000 associati, collegati attraverso l’Associazione Internazionale delle Carità (AIC) ad altri 250.000 associati nel mondo. La sede centrale è a Bruxelles.
La Congregazione della Missione (CM), i cui membri sono più comunemente conosciuti come Vincenziani o Lazzaristi, vennero fondati nel 1625 per l’evangelizzazione, in patria e all’estero, e per la formazione del Clero. Oggi conta più di 4.000 confratelli distribuiti su 47 Province in 74 paesi del mondo.
Le Figlie della Carità (FdC) sono le Suore più famose nel mondo, essendo state le prime suore di vita attiva: al tempo di S. Vincenzo De Paoli esistevano infatti solo monache di clausura. Conosciute da tutti per la loro presenza negli ospedali e nelle scuole, sono nel mondo 25.000. In Italia sono circa 3.000, divise in 5 Distretti Interregionali (Torino, Siena, Cagliari, Roma, Napoli).
Altre istituzioni vincenziane sono La Gioventù Mariana Vincenziana (GMV) (le antiche “Figlie di Maria”) e l’Associazione della Medaglia miracolosa (AMM).
La Società di San Vincenzo de Paoli (SSVP) o “Conferenze di Ozanam”, è un'organizzazione cattolica internazionale di laici, fondata a Parigi nel 1833 da Federico Ozanam e dai suoi compagni. L'attività tradizionale e primaria è l'aiuto portato ai poveri attraverso un rapporto personale e diretto. La Società di San Vincenzo ha la propria sede internazionale a Parigi, è presente in 130 nazioni e conta circa 900.000 vincenziani, dei quali oltre 25.000 in Italia. (P. Giuseppe Guerra CM, Postulatore Generale per le Cause dei Santi della Famiglia Vincenziana). (Agenzia Fides 7/4/2006, righe 30, parole 400)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network