OCEANIA/ISOLE SALOMONE - Il discorso dell’Arcivescovo di Honiara ai giovani cresimati: “Siate lontani dalle dipendenze”

venerdì, 25 novembre 2005

Honiara (Agenzia Fides) - La vocazione di ogni giovane a seguire Gesù e a incontrarlo nella preghiera e nel servizio al prossimo è stata sottolineata da Mons. Adrian Smith, Arcivescovo di Honiara, durante la celebrazione in cui 70 giovani hanno ricevuto il sacramento della Cresima, tenutasi nella parrocchia di “Cristo Re” a Tetere.
Mons. Smith ha parlato della stretta relazione fra i diversi Sacramenti, ricordando, nel giorno della Confermazione, l’importanza dell’Eucaristia e del Sacramento della Riconciliazione, a cui i giovani sono chiamati ad accostarsi con continuità.
Il Vescovo di Honiara ha esortato i giovani presenti a tenersi lontani dalle dipendenze dell’alcol, della droga, del sesso. “Il Signore - ha detto - non ci punisce. Il modo per approfondire la nostra vocazione cristiana è seguire e amare Dio nella nostra vita”.
In recenti incontri del loro cammino spirituale, gli stessi giovani, guardando alla realtà delle isole Salomone, hanno preso coscienza dei mali come corruzione, materialismo, abusi, disonestà, che possono minare la crescita umana e spirituale di tutti, lasciando crescere un senso di pessimismo, o instillando la convinzione che per farsi strada nella vita l’unica strada possibile è quella della egoismo. “Gli antidoti a questa mentalità vengono dalla fede in Cristo”, hanno detto i giovani. Fra i temi affrontati, anche quello della diffusine di alcool e droghe nella fascia di età adolescenziale e giovanile, con effetti distruttivo sulla vita dei ragazzi: essi si sono impegnati a costruire una società e un paese sano, fatto di valori positivi e a condividere un’esperienza di fraternità, confronto, amicizia, preghiera, approfondimento della Parola di Dio, dedicando tempo alla preghiera e all’Adorazione Eucaristica.
(PA) (Agenzia Fides 25/11/2005 Righe: 27 Parole: 281)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network