http://www.fides.org

Oceania

2003-07-23

OCEANIA / ISOLE SALOMONE - CRESCE FRA I GIOVANI IL MOVIMENTO CHE INNALZA IL VALORE DELLA CASTITÀ FINO AL SACRAMENTO DEL MATRIMONIO: UNA TESTIMONIANZA DALLE ISOLE DEL PACIFICO IN PREPARAZIONE ALLA GMG DEL 2005

Honiara (Agenzia Fides) – Riscoprire valori come la castità e la purezza, quasi desueti o passati di moda, secondo la mentalità del mondo: è il fine di un seminario dal titolo “Il vero amore aspetta...” organizzato dal 18 al 20 luglio scorso dai padri salesiani nella diocesi di Honiara, rivolto ai giovani cattolici, in preparazione alla Giornata Mondiale della Gioventù di Colonia nel 2005.
Il seminario ha preso spunto dal discorso del Santo Padre che, nell’Angelus di domenica 6 luglio, aveva detto: “Oggi si esaltano spesso il piacere, l'egoismo o addirittura l'immoralità, in nome di falsi ideali di libertà e di felicità. Bisogna riaffermare con chiarezza che la purezza del cuore e del corpo va difesa, perché la castità custodisce l'amore autentico”. Giovanni Paolo II aveva indicato come modello Santa Maria Goretti, auspicando che “aiuti tutti i giovani a sperimentare la bellezza e la gioia della beatitudine evangelica: Beati i puri di cuore, perché vedranno Dio”, e che “aiuti a scoprire il valore e l'importanza della castità per costruire la civiltà dell'amore”.
“Dopo la rivoluzione sessuale degli anni ’60 i giovani delle Isole Salomone si trovano a vivere divisi fra le nuove mode - improntate a consumismo, materialismo, edonismo - e i valori tradizionali. Questo li mette in crisi: hanno bisogno di nuovi ancoraggi e il Santo Padre glieli offre con forza”, ha spiegato all’Agenzia Fides l’animatrice Hilda Monica Anihoniara.
Una ventina di giovani hanno passato il week-end riflettendo su questi temi e hanno detto pubblicamente che intendono mantenere il valore della castità fino al Sacramento del Matrimonio: “Ho capito di essere io stesso un dono per la persona con la quale mi impegnerò a passare la vita nel matrimonio. Voglio rimanere puro per non rovinare questo dono”, ha detto Vincent Isa a conclusione dei lavori. “Ho scoperto il significato e il valore di me stessa come Persona”, ha aggiunto Patricia Saman. “Il week-end ha aperto al mio orizzonte un bel numero di sfide”, ha commentato Doreen Mazana.
I giovani sono stati coinvolti in momenti di formazione, riflessione personale e preghiera. Il dott. Steve Aumanau ha tenuto un incontro formativo, parso a tutti molto utile, mostrando come droga e abuso di alcol distruggano l’uomo. Il dott. Aumanau ha parlato anche dell’aborto come “distruzione di una vita”, rispondendo alle domande dei presenti.
Alcune coppie di sposi cattolici hanno poi dato la loro testimonianza di vita coniugale e hanno aiutato i giovani a capire meglio la relazione uomo-donna, sottolineando la necessità della comunicazione, del perdono, del rispetto e della responsabilità.
Il salesiano p. Ambrose Pereira, coordinatore del seminario, ha spiegato come la Chiesa chieda ai giovani di farsi testimoni degli ideali e valori del Vangelo in questo mondo, spesso andando contro corrente rispetto alla mentalità comune. Come afferma il Santo Padre – ha ricordato - i giovani sono “futuro della Chiesa”: per questo il Papa ha ideato incontri come la Giornata Mondiale della Gioventù. Il seminario si è concluso con una Santa Messa celebrata dall’Arcivescovo di Honiara, Mons. Adrian Smith.
(PA) (Agenzia Fides 23/7/2003 lines 43 words 538)

Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network