http://www.fides.org

Asia

2003-07-16

ASIA/COREA DEL NORD - LA CARITAS HONG KONG RILANCIA L’IMPEGNO PER AIUTI ALIMENTARI, ASSISTENZA SANITARIA E AGRICOLA IN NORD COREA

Hong Kong (Agenzia Fides) – La Caritas Hong Kong continuerà il lavoro umanitario in Corea del Nord e opererà per la pace e la riconciliazione della penisola coreana: lo afferma una mozione approvata all’unanimità dall’Assemblea generale della Caritas Internationalis, conclusasi il 12 luglio. La confederazione opera in Corea del Nord dal 1995 attraverso la Caritas Hong Kong che ogni anno lancia un appello per la cooperazione nella penisola coreana. Quest’anno la raccolta fondi che servirà a rispondere alle esigenze di alimentazione, assistenza sanitaria, sviluppo agricolo in Nordcorea, mira a raggiungere 2, 6 milioni di dollari , nel periodo compreso fra aprile 2003 e marzo 2004.
Kathi Zellweger, Direttore della Cooperazione nella Caritas Hong Kong, che segue di persona i progetti di assistenza in Nord Corea, spiega all’Agenzia Fides: “La strada tracciata è questa e siamo felici di percorrerla. Il lavoro umanitario va avanti ormai da otto anni, con la piena fiducia della autorità governative. Inoltre cerchiamo di essere un ponte fra Nord e Sud Corea, promuovendo incontri fra rappresentanti della Caritas della Sud Corea con il Nord. Sebbene sembra che tutto il mondo sia preparato a una escalation bellica, la Caritas ritiene che le armi non siano la giusta soluzione: crediamo nel dialogo e nel negoziato e ci daremo da fare in questa direzione”.
La Zellweger ammette che “talvolta l’azione umanitaria viene politicizzata” ma “la Caritas non prende le parti di nessuno e si preoccupa solo della sorte della popolazione. Lavoriamo in partnership con funzionari locali e con altre organizzazioni internazionali”.
La Nord Corea attraversa una fase di transizione da un sistema socioeconomico di completa dipendenza dallo stato a uno in cui le persone devono procurarsi il cibo da sè, con limitati aiuti statali. Kathi Zellwegger, che è stata in Nordcorea in aprile e vi tornerà in agosto, dice a Fides: “L’intervento esterno risulta cruciale in questo momento. L’appello della Caritas punta a raccogliere 2,6 milioni di dollari entro marzo 2004 per progetti in 9 province, fra le più povere della Nord Corea, situate sulla costa orientale del paese, in cui vivono nel complesso circa 8 milioni di persone: Nord e Sud Pyongang, Nord e Sud Hwanghae, Kangwon, Nord e Sud Hamgyong, Ryanggang, Chagang. I beneficiari di questi aiuti sono i gruppi più vulnerabili, soprattutto bambini, donne e anziani ai quali si garantisce alimentazione di base e assistenza sanitaria; ma anche giovani e uomini che seguono corsi di formazione per il miglioramento delle tecniche di agricoltura”.
Il piano della Caritas punta su una diversificazione degli aiuti in vari settori: assistenza alimentare, che raggiunge, fra gli altri, oltre 8.000 bambini orfani in 39 istituti nordcoreani; sanità, per rifornire piccoli ospedali e centri medici nordocoreani; agricoltura, offrendo materiali per l’agricoltura a oltre 2mila contadini in; formazione di personale sulle tecniche di coltivazione e l’utilizzo di macchine agricole.
Donazioni per l’assistenza della Caritas in Nord Corea possono essere indirizzate a:
Caritas-Hong Kong US $ - A/C No. 616-101094-106 - Fortis Bank Asia HK , 27/F, Fortis Bank Tower 77-79 Gloucester Road - Hong Kong - Swift Code: GEBA HK KW - Remark: North Korea
Caritas-Hong Kong EURO - A/C. No. 0010009-01-8 - Deutsche Bank (Asia) - 51/F, Cheung Kong Center - 2 Queen's Road Hong Kong - Remark: North Korea
(PA)(Agenzia Fides 16/7/2003 lines: 44 words 571 )

Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network