AFRICA/MADAGASCAR - “Fate dunque opere degne della conversione”: messaggio dei Vescovi

lunedì, 22 maggio 2017

Internet

Antananarivo (Agenzia Fides) - Di fronte all’aggravarsi delle condizioni del Paese in vari ambiti, la Conferenza episcopale del Madagascar ha di recente pubblicato un messaggio i cui destinatari sono tutti i battezzati e le persone di buona volontà, richiamando il versetto del Vangelo di Luca: “Fate dunque opere degne della conversione” (Lc 3,8). La lettera, pervenuta a Fides, inizia con la ferma condanna delle atrocità avvenute in differenti luoghi del Madagascar come Antsakabary, Antsirabe, Antsohihy. I Vescovi non si accontentano di risvegliare le coscienze ma esigono una vera conversione, perché un vero cambiamento sia effettivo. Invitano quindi alla conversione per essere modello di patriottismo come Ramose Lucien Botovasoa, un laico terziario francescano, padre di famiglia, ucciso a Vohipeno (Madagascar) in odio alla fede il 17 aprile 1947, per il quale Papa Francesco, lo scorso 4 maggio, ha promulgato il decreto sul martirio. Definito martire della fede e della carità, era un uomo convertito, incorruttibile, testimone della verità e della riconciliazione, che ha donato la sua vita per la nazione dicendo: “che il mio sangue versato serva per la salvaguardia della mia patria”.
Nel loro messaggio, i Vescovi invitano le autorità ecclesiastiche a mettersi in discussione per combattere le debolezze che sono oggetto di scandalo, interpellano i responsabili della vita pubblica in particolare nei seguenti ambiti: sanità, istruzione e insegnamento, sicurezza pubblica e difesa nazionale. I Vescovi ricordano anche i doveri di ognuno per un cambiamento effettivo. A tutti rivolgono infine un invito alla preghiera, indicendo una novena a partire dell'Ascensione fino al sabato prima della Pentecoste.
(AR/AP) (22/5/2017 Agenzia Fides)


Condividi: