AMERICA/GUATEMALA - Vescovi: Giustizia per le vittime dell’incendio dove sono morti 40 ragazze

giovedì, 16 marzo 2017 diritti umani   giovani   giustizia   conferenze episcopali  
Conferenza Episcopale del Guatemala (CEG)

Conferenza Episcopale del Guatemala (CEG)

Città del Guatemala (Agenzia Fides) – "La tragedia del centro d'accoglienza Hogar Virgen de la Asunción non è stato un semplice incidente, ma la tragica fine di una situazione irregolare che tante volte era stata denunciata” ha detto il Presidente della Conferenza Episcopale del Guatemala (CEG) e Vescovo della diocesi di Sololá-Chimaltenango, Sua Ecc. Mons. Gonzalo de Villa y Vásquez, S.J. presentando ieri il documento conclusivo dell'Assemblea plenaria della CEG. “Insieme a tutta la società guatemalteca chiediamo un’indagine, la giusta punizione dei responsabili e urgenti misure di prevenzione perché non si ripetano fatti come quello avvenuto l'8 marzo” ha dichiarato Mons. de Villa y Vásquez.

La richiesta di giustizia da parte dei Vescovi riguarda il terribile incendio verificatosi nel centro d'accoglienza per adolescenti Hogar Virgen de la Asunción dove sono morte 40 ragazze e di cui ancora non è stata chiarita la dinamica e accertate le responsabilità .

Nella seconda parte del documento i Vescovi, esprimono un forte apprezzamento per la riforma costituzionale che si presta ad avviare il Paese per superare l'impunità e la corruzione.

Nella parte finale ringraziano il Santo Padre per la notizia della beatificazione, il prossimo 23 settembre a Oklahoma (USA) del venerabile Servo di Dio P. Stanley Francis Rother, missionario statunitense assassinato “per odio alla fede” il 28 luglio 1981 nella Parrocchia di Santiago Atitlán, Sololá, Guatemala (Vedi Fides 3/12/2016)

(CE) (Agenzia Fides, 16/03/2017)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network