ASIA/INDIA - Iniziative per arrestare la violenza contro le donne, un fenomeno difficile da gestire

sabato, 10 dicembre 2016 donne  

Internet

New Delhi (Agenzia Fides) – L’India, uno dei Paesi più scarsi in materia di sicurezza della popolazione femminile, ha assunto una serie di iniziative per preservare le donne dai delitti sessuali. Tra queste, in occasione delle Giornate di attivismo contro la violenza verso le donne che si concludono oggi, 10 dicembre, la polizia di New Delhi ha lanciato una iniziativa per arrestare la spirale di violenza contro le donne nella città, nota come la capitale della violenza. Secondo le notizie raccolte da Fides, si tratta di uno squadrone di cittadini che operano per la prevenzione dei delitti e contribuiscono a mantenere l’ordine.
Il gruppo, chiamato “amici della polizia”, è composto da contadini, lavoratori domestici ed ex militari. Dal canto loro, i responsabili della polizia hanno creato il loro gruppo di donne allenate a lottare contro la delinquenza. Sono 40 agenti donne ben addestrate nelle arti marziali, in kimono bianco, in grado di prendere a calci e perseguire i criminali sessuali in tutto il Paese. Il gruppo monitora luoghi vulnerabili della città, come le scuole e le stazioni della metropolitana.
Secondo uno studio del Comptroller and Auditor General of India (CAG), reati come stupro, abusi sessuali e molestie sono aumentati del 60% tra il 2010-2011 e tra il 2014-2015. Un altro studio di ActionAid ha dichiarato che il 79% delle donne indiane ha subito molestie o violenze in ambienti pubblici. L’aumento delle aggressioni contro le donne ha favorito diversi progetti solidali, come l’iniziativa Blank Noise, la cui campagna #WalkAlone ha chiamato le donne a rompere il silenzio e a camminare da sole per lottare contro la paura delle molestie di strada. Oltre ai gas irritanti e altri strumenti deterrenti, molte prendono lezioni di autodifesa e si uniscono a gruppi di autosostegno. Il collettivo femminile Brigata Rossa, ad esempio, istruisce donne e bambine sulle tecniche di autodifesa e persegue gli uomini che hanno commesso una violenza sessuale.
(AP) (10/12/2016 Agenzia Fides)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network