http://www.fides.org

Europa

2003-06-26

EUROPA/ITALIA - I FATEBENEFRATELLI IMPEGNATI PER LO SVILUPPO SANITARIO IN AFRICA

Roma (Agenzia Fides) – Accordo tra i Fatebenefratelli e il Camerun per la cooperazione sanitaria. Il presidente dell’AFMAL (Associazione con i Fatebenefratelli per i Malati Lontani) Fra Pietro Cicinelli e il Superiore della Provincia Romana dei Fatebenefratelli, Fra Angelico Bellino, hanno incontrato a Roma il Ministro della Salute del Camerun, Urbani Olanguena Awono per porre le basi per una proficua collaborazione tra l’Ordine dei Fatebenefratelli e il Camerun in tema di cooperazione sanitaria. L’Associazione è presente in Camerun dove segue alcuni progetti nei due ospedali gestiti dai Fatebenefratelli a Bertoua e a Yagoua. La sua disponibilità e il suo sostegno al Paese sono importantissimi soprattutto in vista del programma Unesco “Families First Africa” che ha previsto per l’anno 2004 la distribuzione di un nuovo vaccino contro l’Aids ad alcuni Paesi tra cui appunto il Camerun. Le cifre diffuse dall’Organizzazione Mondiale della Sanità sui malati di AIDS sono allarmanti, si parla di 14 mila nuovi casi di contagio nel mondo al giorno, di cui oltre il 95% nei Paesi in via di sviluppo. Di questi 14 mila, circa 2 mila hanno meno di 15 anni e i restanti 12 mila sono adulti tra i 15 e i 49 anni di età di cui il 50% donne. Ad oggi sono 42 milioni le persone in tutto il mondo contagiate, 30 milioni nel continente africano e 1,9 milioni in America Latina e Caraibi. L’Afmal ha messo a disposizione il known how sanitario, il personale medico e volontario, nonché le proprie strutture sanitarie per il sostegno e l’aiuto alla lotta contro l’AIDS.
“Ci sarà bisogno di un aiuto concreto e soprattutto professionale – ribadisce Fra Pietro Cicinelli – e L’Afmal ha tutte le carte in regola, sia dal punto di vista medico-sanitario, sia dal punto di vista umanitario, per garantire il necessario.” L’Afmal è un’associazione nata nel 1979 e dal 1995 è tra le organizzazioni riconosciute dal Ministero degli Affari Esteri e dall’Unione Europea. Svolge attività di aiuto allo sviluppo in ambito sanitario e promuove, organizza e gestisce progetti di sviluppo socio sanitario: spesso si tratta di interventi integrati, svolti in collaborazione con altre Ong e associazioni umanitarie nei settori sanitari, agricoli, produttivi, educativi, formativi.
In tema di cooperazione sanitaria internazionale l’Afmal collabora attivamente con il Ministero degli Affari Esteri per la gestione e la fattibilità di alcuni progetti in tutto il mondo per la medicina di base e per un sostegno concreto alle attività si sviluppo e assistenza socio sanitaria. (AP) (26/6/2003 Agenzia Fides; Righe:31 Parole:414)

Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network