AMERICA/MESSICO - Una messa per i tanti migranti defunti “anonimi”, mai identificati

giovedì, 3 novembre 2016 migranti   rifugiati   chiese locali  
"Casa del Migrante" di Nuevo Laredo

"Casa del Migrante" di Nuevo Laredo

Nuevo Laredo (Agenzia Fides) – Per la commemorazione dei defunti, la "Casa del Migrante" di Nuevo Laredo ha promosso la celebrazione di una Messa per tutti coloro che sono morti nel tentativo di attraversare la frontiera verso gli Stati Uniti. Sua Ecc. Mons. Enrique Sánchez Martínez, Vescovo di Nuevo Laredo, ha presieduto la celebrazione eucaristica durante la quale ha sottolineato la difficile situazione dei migranti, in modo particolare di quelli centroamericani. "Sono vittime facili dell'insicurezza che regna nel nostro paese" ha detto, ribandendo che "Abbiamo chiesto alle autorità di riformulare programmi di protezione per evitare questi abusi”. Infine ha chiesto una preghiera "per tutti i migranti anonimi, quelli morti che non sono mai stati identificati, e sono tanti...".
La Casa del Migrante Nazarath di Nuevo Laredo ha accolto più di 7.000 migranti solo in questo anno 2016. Più del 60% sono messicani, vengono da Oaxaca, Chiapas, San Luis Potosi, Durango, Veracruz e Tamaulipas, il resto sono stranieri, quasi sempre vengono da Honduras, El Salvador e Nicaragua. La Casa li accoglie per 3 o 4 notti, offrendo loro cibo e indumenti puliti oltre alla possibilità di chiamare i familiari, in questo modo riescono a riposarsi e quindi a ripartire.
(CE) (Agenzia Fides, 03/11/2016)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network