AFRICA/CONGO RD - Ucciso un sacerdote a Lubumbashi; i Vescovi denunciano attacchi a parrocchie e conventi

lunedì, 24 ottobre 2016 missionari uccisi  

Lubumbashi la Cattedrale di San Pietro e Paolo


Kinshasa (Agenzia Fides) - Un sacerdote è stato ucciso nel sud della Repubblica Democratica del Congo. Si tratta di Don Joseph Mulimbi Nguli, 52 anni, vicario della parrocchia di San Martino nel comune di Katuba, a Lubumbashi, capoluogo della Provincia dell’Alto Katanga. Nella notte tra il 21e il 22 ottobre sconosciuti gli hanno teso un agguato mentre rientrava a casa. Il sacerdote è stato raggiunto al ventre da un colpo di Kalashnikov.
Il deterioramento delle condizioni di sicurezza in vaste aree del Paese è stato denunciato dai Vescovi congolesi nel messaggio pubblicato al termine della riunione del Comitato della Conferenza Episcopale incaricato di seguire il processo elettorale. “Siamo preoccupati per i massacri a ripetizione nel Nord-Kivu, in particolare nella città e nel Territorio di Beni; dalle uccisioni nel Kasai Centrale per gli scontri tra le forze dell’ordine e i miliziani del capo tradizionale Kamuina-Nsapu, dai conflitti intercomunitari che stanno provocando molte vittime in diverse province, in particolare nel Katanga; dai tristi avvenimenti del 19 e 20 settembre a Kinshasa (vedi Fides 21/9/2016) e dalla recrudescenza del banditismo”.
I Vescovi denunciano inoltre “attacchi a parrocchie e ad alcune comunità religiose, in particolare a Kinshasa, a Kananga e a Bukavu”. (L.M.) (Agenzia Fides 24/10/2016)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network