AMERICA/MESSICO - Giornata Internazionale della Bambina: allarme sui matrimoni precoci

martedì, 11 ottobre 2016 minori  

Naga rick

Città del Messico (Agenzia Fides) - Il matrimonio e le gravidanze precoci sono i principali ostacoli che pregiudicano lo sviluppo dei minori. E’ quanto dichiara l’Organizzazione delle Nazioni Unite. In Messico ci sono oltre 19 milioni di bambini e adolescenti che formano il 16.2% dell’intera popolazione del Paese. In occasione della Giornata Internazionale della Bambina che si celebra oggi, 11 ottobre, l’Onu ha scelto per quest’anno il motto ‘Progresso delle bambine = Progresso degli Obiettivi: dati sulla situazione mondiale delle bambine’, e ha lanciato il monito sul fatto che matrimonio precoce e abbandono scolastico costituiscono il principale ostacolo per il loro sviluppo. Nel 2013, l’Istituto Nazionale di Statistica e Geografia (INEGI) del Messico aveva segnalato che 4 milioni e mezzo di bambine avevano detto di essersi sposate non ancora maggiorenni. Allo stesso tempo, secondo una indagine del 2015, il totale delle adolescenti tra 12 e 17 anni, oltre sei milioni, aveva figli. La percentuale più alta si registra nelle località con meno di 2.500 abitanti. A livello nazionale oltre due milioni di bambine e adolescenti nella fascia di età tra 3 e 17 anni non va a scuola. Le stime del Modulo di Lavoro Minorile (MTI) 2015 mostrano che, in Messico, 2 milioni e mezzo di bambini tra 5 e 17 anni sono impegnati in qualche attività economica. Di questi, il 27.5% sono donne. Una delle conseguenze principali del lavoro minorile è l’abbandono scolastico. Il 33.9% non va a scuola per mancanza di interesse, attitudine o requisiti richiesti per entrare nella scuola; il 21.9% perché lavora e il 19.2% per mancanza di risorse economiche. Inoltre, sei su 10 oltre a lavorare, studiano e fanno lavori domestici; il 5.0% lavorano e studiano; il 30.6% lavorano e fanno lavori domestici; sette mila bambine e adolescenti lavorano e basta.
(AP) (11/10/2016 Agenzia Fides)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network