AMERICA/PARAGUAY - Mille case e un intero quartiere in costruzione per le famiglie povere

venerdì, 16 settembre 2016 sviluppo   santa sede   povertà  
Barrio San Francisco

Barrio San Francisco

Roma (Agenzia Fides) – “Vogliamo dare dignità alle persone che sono state dimenticate da sempre” ha detto il Presidente del Paraguay, Horacio Cartes, visitando ieri senza preavviso il cantiere dove si lavora per il futuro quartiere di San Francisco a Zeballos Cue, nella zona nord della capitale Asuncion. Qui si stanno costruendo mille abitazioni per famiglie disagiate. Si tratta di una delle opere più impegnative intraprese dalla Itaipu Binacional, 2016, la più grande centrale idroelettrica di frontiera, su richiesta del presidente Cartes, in collaborazione con il Segretariato Nazionale degli alloggi e dell’habitat.
Il 25 aprile 2016 il Direttore generale della Itaipu aveva detto: "Abbiamo 18 fronti di lavoro, perché non solo saranno costruite le case, ma anche tutto ciò che le riguarda: strade, marciapiedi, elettricità, acqua e fognature, una chiesa e un centro sanitario. Inoltre ci si sta coordinando con il Ministero dell'Istruzione per quanto riguarda le scuole".
Una nota pervenuta a Fides riporta il commento dell'ambasciatrice del Paraguay presso l'Organizzazione degli Stati Americani (OEA), dopo l'udienza del Santo Padre alle delegazioni partecipanti al Simposio promosso a Roma dalla OEA. La rappresentante diplomatica ha detto che il Santo Padre le ha stretto con forza la mano e le ha detto: "saluti il Presidente (Horacio Cartes) e congratulazioni per l'inizio della costruzione del quartiere di San Francisco". "Mi sono emozionata tanto che Sua Santità sia a conoscenza di ciò che accade in Paraguay" ha detto l'ambasciatrice, che ha poi verificato che la delegazione del Paraguay non aveva mai informato il Vaticano della costruzione delle case.
(CE) (Agenzia Fides, 16/09/2016)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network