ASIA/PAKISTAN - I musulmani rendono omaggio alla Madonna di Mariamabad

lunedì, 12 settembre 2016 dialogo   induismo   islam   pellegrinaggi   minoranze religiose  

P.A.

Lahore (Agenzia Fides) – “Un'ampia presenza di fedeli musulmani, leader e semplici fedeli, è in visita oggi, giorno della festa del Nome di Maria, al santuario nazionale di Nostra Signora di Mariamabad, nella diocesi di Lahore. Da questo luogo consacrato a Maria viene un messaggio di amore, tolleranza e armonia”: lo riferisce all' Agenzia Fides p. James Channan, Domenicano di Lahore, alla guida del "Peace Center" impegnato nel dialogo interreligioso. L'Arcivescovo della città, Mons. Sebastian Shaw, oggi in visita al Santuario, ha fatto "gli onori di casa", accogliendo i pellegrini musulmani, giunti con la grande folla dei cristiani pakistani che oggi vivono una giornata dedicata a Maria.
Ad occuparsi del cibo e del ristoro per i pellegrini, che affrontano lunghi viaggi, sono organizzazioni ma anche singoli benefattori cristiani e musulmani. Fedeli di tutte le religioni (cristiani, musulmani, indù, sikh) vengono a chiedere una grazia speciale alla Vergine, arrivando a piedi o in bicicletta, in un viaggio che può durare anche diversi giorni. Oltre ai punti ristoro, sono allestiti nei pressi del Santuario anche presìdi medici per quanti soffrono di disidratazione, pressione alta, ferite ai piedi. Nella giornata si attende un numero che potrà toccare i 400mila pellegrini, che arrivano ed entrano con devozione nel complesso del Santuario, protetto con imponenti misure di sicurezza.
“Nel messaggio che campeggia all'entrata del Santuario si dice che tutte le religioni insegnano la pace e l'amore" ricorda a Fides p. Channan, indicando il senso e il significato di questo pellegrinaggio interreligioso. Il santuario di Mariamabad, letteralmente "città di Maria", è stato costruito dai frati cappuccini belgi nel 1898 ed è il più popolare santuario mariano del Pakistan. (PA) (Agenzia Fides 12/9/2016)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network