AMERICA/CUBA - “Essere cubano significa essere devoto alla Madonna della Caridad del Cobre”: centenario della proclamazione a Patrona

venerdì, 9 settembre 2016 evangelizzazione   pietà   povertà   politica  
Madonna della Caridad del Cobre

Madonna della Caridad del Cobre

Bayamo (Agenzia Fides) – "Da quando Cuba è Cuba, i cubani hanno il privilegio di pregare la nostra Madre come Nostra Signora della Caridad del Cobre!": così si è espresso Sua Ecc. Mons. Álvaro Beyra Luarca, Vescovo della diocesi del Santisimo Salvador de Bayamo-Manzanillo, a motivo della festa della Madonna della Caridad del Cobre, Patrona di Cuba, che ricorre l’8 settembre.
La nota inviata a Fides informa che tutto il paese ha celebrato ieri la festa, che quest’anno ha avuto rilevanza particolare per una duplice ricorrenza: il Santuario della Madonna della Caridad del Cobre ha celebrato il 400° anniversario della sua costruzione, e tutto il paese ha festeggiato il centenario della proclamazione della Vergine a Patrona di Cuba.
Mons. Beyra Luarca ha ricordato che furono i membri dell'Esercito Liberatore Cubano a chiedere al Santo Padre, nel lontano 1915, il riconoscimento solenne della Madonna della Caridad del Cobre come Patrona di Cuba. La risposta del Papa, il 10 maggio 1916, inaugurava il secolo di celebrazioni che hanno confermato che la fede del popolo cubano si è mantenuta dinanzi a qualsiasi situazione difficile. “Ecco perché essere cubano significa anche essere devoto alla Madonna della Caridad del Cobre” ha concluso il Vescovo.
Anche il messaggio di preparazione alla festa di Sua Ecc. Mons. Dionisio García Ibáñez, Arcivescovo di Santiago de Cuba, ha così motivato il pellegrinaggio dei cubani al Santuario: "Celebrare la Madonna, significa che dobbiamo rispettare tutte le persone, la loro dignità, i loro diritti e doveri, cercando di creare rapporti di rispetto e considerazione, perché questa è l'unica via per rendere le persone in grado di lavorare insieme su progetti per il bene di tutti. Papa Francesco, durante la sua visita a Cuba, ha detto: ‘Colui che non vive per servire, non serve per vivere!’.”
Fides ha ricevuto diverse note informative sulla grande folla presente alle molte celebrazioni che si sono svolte ieri in tutta l’isola.
(CE) (Agenzia Fides, 09/09/2016)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network