AFRICA/NIGERIA - Contro la tratta degli esseri umani la Caritas organizza una conferenza ad Abuja

venerdì, 2 settembre 2016 tratta esseri umani   caritas  

Abuja (Agenzia Fides) - “Nel 2015 sono stati sessanta milioni i rifugiati o le persone costrette allo sfollamento. In Africa migliaia di adulti e bambini costretti a fuggire i conflitti, la povertà e la persecuzione, diventano vittime dei trafficanti. Spinti da un disperato bisogno di sopravvivere e dal desiderio di costruirsi una vita migliore, sono particolarmente esposti allo sfruttamento sessuale e lavorativo” sottolinea la Caritas Internationalis in un comunicato inviato all’Agenzia Fides, sulla Conferenza internazionale che si terrà dal 5 al 7 settembre ad Abuja, in Nigeria, per sensibilizzare sul problema, dare speranza e combattere la tratta di esseri umani in Africa.
La conferenza è organizzata da Caritas Internationalis (nell’ambito della rete contro la tratta, COATNET) e dal Pontificio Consiglio della Pastorale per i Migranti e gli Itineranti, con la partecipazione di Caritas Nigeria.
“La Conferenza - afferma il comunicato - sarà l'occasione per promuovere il dialogo e la cooperazione tra le principali parti interessate, come le organizzazioni religiose internazionali e le organizzazioni regionali, le forze dell'ordine e altre ONG, per condividere le pratiche in materia di cooperazione e per individuare strategie comuni di prevenzione per quanto riguarda tratta di bambini; sfruttamento lavorativo e sessuale; tratta nel settore marittimo; tratta nelle situazioni di emergenza”.
Per mettere in evidenza questo problema urgente, il Card. Luis Antonio Tagle, Presidente della Caritas, Mons. Robinson Wijesinghe, Capo Ufficio del Pontificio Consiglio della Pastorale per i Migranti e gli Itineranti, e i rappresentanti di alto livello della Chiesa cattolica in Nigeria, incontreranno i rappresentanti del governo della Nigeria e dell'Unione Africana, l'ex Relatore speciale sulla tratta di esseri umani (OHCHR), il sultano di Sokoto, il primo Commissario indipendente anti-schiavitù del Regno Unito, la Pontificia Accademia delle Scienze sociali, i rappresentanti delle organizzazioni internazionali e altri.
La Caritas sta attualmente lavorando su progetti di lotta contro la tratta in Nigeria, Costa d'Avorio, Uganda, Zimbabwe e Mali e prevede un progetto anche in Senegal. La Conferenza ha lo scopo di rafforzare i legami tra le parti interessate, di promuovere azioni congiunte e condividere le migliori pratiche di lotta contro la tratta e la schiavitù, offrendo aiuto e dando speranza alle vittime, e sostenendo l'attuazione delle convenzioni e legislazioni anti-tratta per far sentire una sola voce contro la tratta di esseri umani in Africa. (L.M.) (Agenzia Fides 2/9/2016)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network