AMERICA/STATI UNITI - Marcia per unire famiglie separate dalla frontiera

mercoledì, 10 agosto 2016 rifugiati   diritti umani   chiese locali  
Frontiera El Paso

Frontiera El Paso

El Paso (Agenzia Fides) – E' in programma per la giornata di oggi, mercoledì 10 agosto, la marcia bi-nazionale (USA – Messico) organizzata per chiedere il ricongiungimento delle famiglie separate dalla frontiera che divide Messico e Stati Uniti. Decine di famiglie partiranno alle 9,30 ora locale dal Parco di Chihuahuita per riunirsi e riabbracciarsi in mezzo al Rio Grande con i propri congiunti provenienti dagli USA, e denunciare con questo gesto simbolico le politiche statunitensi di respingimento e deportazione, che provocano come conseguenza la separazione dei nuclei familiari. La manifestazione si propone anche di rivendicare un trattamento più umano e dignitoso per le famiglie immigrate e per le comunità che vivono nelle aree di confine."Non possiamo permettere" si legge in un comunicato della Border Network for Human Rights del Texas, pervenuto all'Agenzia Fides " che a guidare le politiche dell'immigrazione siano politici irresponsabili e spregevoli, che lacerando le nostre famiglie per perseguire i propri interessi egoistici. Con questo evento, vogliamo abbracciare una visione di un'America che esalta i valori fondamentali della famiglia e della comunità, e cercare si sperimentare soluzioni proposte dai residenti delle aree di frontiera, piuttosto che da una retorica che fa leva sulla paura”.
Organizzazini come la Rete di Frontiera per i Diritti Umani richiedono da tempo una riforma globale delle politiche di immigrazione, che delinei un percorso volto a riconoscere il diritto di cittadinanza per 11 milioni di famiglie senza documenti che già vivono e lavorano negli Stati Uniti (vedi Fides 8/02/2016 e 18/04/2016). (CE) (Agenzia Fides, 10/08/2016).


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network