AMERICA/COSTA RICA - Il Costa Rica accoglie temporaneamente i rifugiati del Centro America

mercoledì, 27 luglio 2016 rifugiati   diritti umani   aree di crisi   violenza  
rifugiati del Centro America

rifugiati del Centro America

San José (Agenzia Fides) – Il Costa Rica, l'Agenzia delle Nazioni Unite per i Rifugiati (UNHCR) e l'Organizzazione Internazionale per le Migrazioni (OIM), hanno annunciato ieri un accordo secondo cui questa nazione accoglierà temporaneamente un certo numero di rifugiati della regione centroamericana come paese non coinvolto direttamente. L'annuncio è stato dato durante una conferenza stampa presso il Palazzo Presidenziale, dal Ministro della Presidenza, Sergio Alfaro, dal rappresentante dell'UNHCR in questo paese, Carlos Maldonado, e dal capo della missione locale OIM, Roeland De Wilde.
"Questa convenzione si applica ai cittadini dei paesi della regione che sono considerati in pericolo e hanno chiesto lo status di rifugiato per un terzo paese, diverso dal Costa Rica" ha detto Alfaro, secondo le nota pervenuta a Fides. Tali persone sono state precedentemente indicate dall'UNHCR come candidate per essere accolte qui, ha detto Alfaro, e ha precisato che il Costa Rica aprirà le porte solo per l'attenzione verso queste persone, che avranno un visto umanitario temporaneo.
Il rappresentante dell'UNHCR in Costa Rica, ha espresso l'orgoglio e l'onore di firmare questo accordo di cooperazione, e ha descritto il Costa Rica come partner di riferimento per la protezione dei rifugiati, con programmi-modello in questo settore. L'accordo non include i migranti stranieri irregolari presenti in Costa Rica, ma è essenzialmente rivolto ai cittadini dei paesi del cosiddetto Triangolo del Nord: Guatemala, Honduras e El Salvador. Questi rifugiati rimarranno un massimo di sei mesi in Costa Rica, e non saranno mai più di 200 persone, accolte per lo più in case famiglia.
(CE) (Agenzia Fides, 27/07/2016)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network