ASIA/INDIA - Nell’Anno delle Misericordia, le suore di san Paolo portano il Vangelo nelle periferie

martedì, 5 luglio 2016 periferie   anno della misericordia   evangelizzazione   povertà  

Daughters of St. Paul

Nagpur (Agenzia Fides) – “Entrare in contatto con i meno privilegiati, per dire loro che li riconosciamo come nostri fratelli e sorelle in Cristo”: con questo spirito le Figlie di San Paolo a Nagpur, nello stato indiano del Maharashtra, hanno celebrato la festa del loro patrono San Paolo, affiancandosi ad altre congregazioni religiose che operano nelle periferie della città per portare “trasformazione spirituale e sviluppo economico nei villaggi”.
Come appreso da Fides, le religiose hanno incontrato i fedeli di una parrocchia della Sacra Famiglia che ha la cura spirituale di cento famiglie cattoliche in due villaggi. La chiesa, fondata 150 anni fa, è la seconda parrocchia dell’arcidiocesi di Nagpur.
Le Figlie di san Paolo “hanno condiviso e la vita e il ministero di san Paolo stesso attraverso un film, informando i fedeli sul carisma della congregazione. Abbiamo donato noi stesse, nella nostra povertà, e voluto portare un po’ di gioia nella loro vita” ha raccontato a Fides suor Stella Pereira. Grazie alla collaborazione con i sacerdoti dell’istituto Poveri Servi della Divina Provvidenza, è stata celebrata l'Eucaristia, in cui si è ricordata la figura di san Paolo, “instancabile annunciatore del Vangelo” e “modello per tutti i battezzati di oggi, chiamati a essere missionari”.
La parrocchia della Sacra Famiglia a Nagpur, grazie all’opera dei Poveri Servi della Divina Provvidenza, dispone ora di un Centro medico e di una scuola che aiutano le famiglie povere locali. (PA-LM) (Agenzia Fides 5/7/2016)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network