ASIA/CINA - Parola di Dio e Misericordia accompagnano il cammino quaresimale dei fedeli cinesi

giovedì, 3 marzo 2016 chiese locali   animazione missionaria  

Faith

Pechino (Agenzia Fides) – La bolla di indizione del Giubileo straordinario, Misericordiae Vultus, la Parola di Dio, le opere di carità, stanno accompagnando il cammino quaresimale dei cattolici nelle diverse comunità della Cina continentale. Secondo le informazioni raccolte dall’Agenzia Fides, la Misericordiae Vultus è stato il tema centrale del ritiro spirituale della parrocchia di Xuan Hua, nella provincia dell’He Bei. Durante 4 giorni di condivisione spirituale, dal 24 al 27 febbraio, i sacerdoti hanno spiegato la storia del Giubileo, il significato della misericordia di Dio e l’insegnamento del Papa, perché i fedeli si possano riconciliare con il Signore misericordioso e con il prossimo vivendo così l’Anno della Misericordia, nel cammino verso la Pasqua.
Nel giorno della festa della Cattedra di Pietro, 22 febbraio, che è anche la festa tradizionale delle lanterne che conclude i festeggiamenti del capodanno cinese, Sua Ecc. Mons. Wu Qin Jing, Vescovo della diocesi di Zhou Zhi della provincia di Shaan Xi, ha ordinato due diaconi davanti a migliaia di fedeli. I nuovi operai della vigna del Signore sono ulteriore motivo di gioia e fiducia per la diocesi che sta vivendo un periodo fruttuoso di impegno pastorale e di evangelizzazione.
Nella parrocchia di Santa Teresina a Pechino, la seconda domenica di quaresima si sono svolti gli scrutini per 10 catecumeni, che si preparano a ricevere i sacramenti della iniziazione cristiana a Pasqua. Tra di loro il più anziano è ottantenne e il più giovane trentenne. Tutti hanno seguito costantemente gli incontri di catechismo e approfondito la Parola di Dio, accompagnati dalla intensa preghiera della comunità.
La comunità di Xi Chang della provincia di Si Chuan, ha organizzato un corso di formazione quaresimale per i giovani durante le vacanze per il capodanno cinese, dal 10 al 22 febbraio, sul tema “Misericordia”. Alla conclusione del corso, nel giorno della festa della Cattedra di Pietro, hanno celebrato una solenne Eucaristia, durante la quale il sacerdote ha sottolineato lo stretto legame tra la fede e la vita quotidiana, tra la spiritualità della misericordia e le opere della carità.
(NZ) (Agenzia Fides 2016/03/03)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network