AMERICA/STATI UNITI - “Le vite degli immigrati sono importanti”: un mega cartello per il Papa alla frontiera

lunedì, 8 febbraio 2016 rifugiati   diritti umani   politica  
"Immigrant Lives Matter" (Le vite degli immigrati sono importanti)

Twitter

"Immigrant Lives Matter" (Le vite degli immigrati sono importanti)

El Paso (Agenzia Fides) – Un gruppo di appartenenti alla “Rete di Frontiera per i Diritti Umani”, che assiste gli immigrati senza documenti, ha messo un grande cartello sulla recinzione che separa il Messico dagli Stati Uniti, per far arrivare a Papa Francesco che nei prossimi giorni sarà a Ciudad Juarez, Chihuahua, in Messico, il loro messaggio sull'importanza della riforma dell'immigrazione.
Secondo la nota inviata Fides, hanno scritto a lettere gigantesche le parole "Immigrant Lives Matter" (Le vite degli immigrati sono importanti) proprio sulla rete metallica di confine. "Credo che il Santo Padre sia un Papa coraggioso e sta spingendo nei punti giusti. Il fatto che abbia deciso di venire al confine non è stato a caso" ha detto Fernando Garcia, direttore esecutivo di questo gruppo, nel testo pervenuto a Fides. "Il capo della Chiesa cattolica sa che siamo ad un confine, dove c'è abuso, desolazione, in termini di vita dei migranti" ha aggiunto. "Penso che il messaggio che ci porta è non solo un messaggio di speranza, ma è abbinato alla denuncia, al trattamento degli immigrati in questo paese" (USA ndr), ha detto Garcia.
La Rete di Frontiera per i Diritti Umani, con sede a El Paso (Stati Uniti), fondata nel 1998, è uno dei principali gruppi che difendono i diritti umani e la riforma globale dell'immigrazione nella regione. Conta più di 7.000 membri nel Texas occidentale e nella parte meridionale del Nuevo Mexico. La Messa del Papa è prevista alle ore 16 del 17 febbraio a El Punto, un grande campo in questa zona, dal lato messicano, a pochi metri dal confine con gli Stati Uniti. Secondo le previsioni, sono attese circa 250.000 persone. Il “cartello” creato da questo gruppo è così grande che si vede a centinaia di metri dalla frontiera.
(CE) (Agenzia Fides, 08/02/2016)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network