ASIA/AFGHANISTAN - La chiusura delle scuole aumenta il reclutamento dei minori da parte dei talebani

venerdì, 18 dicembre 2015 minori  

ResoluteSupportMedia

Lashkar Gah (Agenzia Fides) – L’acuirsi dei conflitti nella provincia afghana di Helmand ha costretto alla chiusura di oltre 150 scuole, lasciando circa 100 mila studenti esposti al reclutamento da parte dei Talebani. Per circa due mesi, una battaglia continua è imperversata tra le forze del governo e i Talebani per il controllo di Lashkar Gah, capitale della provincia, della quale il gruppo insorgente si è quasi impadronito nel mese di ottobre 2015. Da allora sono stati schierati migliaia di soldati in più, ma con il solo risultato di portare i Talebani a una distanza di 17 chilometri dal centro della città. I ribelli ora controllano parti di Babaji, una zona alla periferia di Lashkar Gah, e hanno consolidato le loro posizioni nei distretti vicini di Nad-e-Ali e Marjah.
Tra le vittime di questa guerriglia c’è il sistema educativo della provincia. Oltre 50 scuole nei distretti che circondano Lashkar Gah sono state chiuse per nove settimane a causa dei continui combattimenti, lasciando quasi 30 mila studenti senza lezioni, secondo quanto dichiarato da fonti del ministero provinciale per l’istruzione. Altri 104 istituti di altri distretti, che raggruppano 70 mila studenti, sono stati chiusi lo scorso anno. La mancanza di opportunità di istruzione e di lavoro hanno lasciato ai giovani poche opzioni, e i talebani stanno sfruttando la situazione distribuendo opuscoli e cassette audio, incitando i giovani a unirsi a loro, oltre a dare anche soldi e armi. (AP) (18/12/2015 Agenzia Fides)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network