http://www.fides.org

News

2014-01-13

AMERICA/MESSICO - Il Vescovo di San Cristóbal de Las Casas appoggia la richiesta di poter cambiare il proprio nome

San Cristobal de las Casas (Agenzia Fides) – Il Vescovo della diocesi di San Cristóbal de Las Casas (Chiapas, Messico), Sua Ecc. Mons. Felipe Arizmendi Esquivel, ha annunciato che nei prossimi giorni si svolgerà una campagna organizzata dall'ufficio del registro civile per coloro che vogliono cambiare il proprio nome. "Voglio sostenere questa campagna - ha detto Mons. Arizmendi -, perché ci sono persone che si vergognano di portare il nome che hanno ricevuto e questa sarà l'opportunità di correggere, legalmente, il nome imposto".
La nota pervenuta a Fides riferisce quanto ha raccontato il Vescovo dopo la Messa domenicale celebrata nella Cattedrale: "Una volta, durante una visita pastorale ad Amatenango de la Frontera, mi trovai davanti un gentiluomo che chiamavano ‘Obispo’ (vescovo), ed era proprio il suo nome, non era un soprannome. In quel periodo si doveva sposare e tutti in paese dicevano ‘si sposa il vescovo’… Un altro lo avevano chiamato ‘One Dollar’, così era scritto nel registro delle nascite. Ma è possibile che uno dia questi nomi ai bambini?"
Il Vescovo ha quindi rivolto un invito ai genitori, perché si rendano conto dell'importanza della scelta del nome per i loro figli: "Non si tratta di scegliere i più rari, perché poi ci saranno delle conseguenze, e uno non deve soffrire per il proprio nome". Quindi ha annunciato che, dopo la campagna, anche la Chiesa modificherà i propri registri, dietro presentazione di un documento che provi che la persona ha già cambiato il suo nome. (CE) (Agenzia Fides, 13/01/2014)

Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network