http://www.fides.org

News

2013-11-26

ASIA/BANGLADESH - Una nuova chiesa a Dinajpur, segno di rinascita a conclusione dell’Anno della Fede

Kodbir (Agenzia Fides) – L’Anno della Fede si è concluso in Bangladesh con un evento da tutti definito “fortemente simbolico”: la consacrazione di una nuova chiesa e la contemporanea istituzione di una nuova parrocchia a Kodbir (la 15a nella diocesi di Dinajpur). La nuova parrocchia è intitolata alla “Conversione di San Paolo” e la figura dell’Apostolo delle genti è stata e resterà un potente richiamo all’evangelizzazione. A presiedere la solenne Concelebrazione eucaristica di consacrazione, tenutasi il 16 novembre scorso, è stato l’Arcivescovo George Kocherry, che di recente ha avvito la sua attività come Nunzio Apostolico in Bangladesh. Come riferito a Fides, alla celebrazione hanno preso parte il Vescovo locale, mons. Sebastian Tudu, e il superiore del Pime in Bangladesh, p. Franco Cagnasso. Hanno concelebrato circa 40 sacerdoti, tra i quali preti locali, missionari del Pime, Saveriani, Ffratelli della santa Croce, oltre che un folto numero di suore. La popolazione della nuova parrocchia, che si stacca da quella di Dhanjuri, è composta da fedeli tribali santal: un segno della nuova evangelizzazione, che sgorga da una comunità che celebra e testimonia la fede. Questo processo, ha detto il Nunzio Apostolico, ha il sostengo del Santo Padre Francesco che, tramite il suo rappresentante in Bangladesh, ha donato alla nuova comunità un calice e una patena.
Come riferito a Fides, nell’omelia il Nunzio ha ricordato il cammino di conversione di san Paolo, la sua fede e la sua opera di evangelizzazione. Ha parlato poi dell’importanza della famiglia e del suo ruolo fondamentale all’interno della società, terminando con un invito a pregare per le vocazioni nella diocesi. Dopo le celebrazione è stata benedetta la statua di san Paolo posta all’ingresso della chiesa stessa, e la giornata si è conclusa con uno spettacolo di danze canti, preparati dai giovani di diversi villaggi tribali. “Il ricordo di questa giornata accompagnerà il nostro cammino missionario. A conclusione dell’Anno della Fede, tutti noi siamo consapevoli del nuovo compito che ci attende nel costruire insieme una comunità fondata sull’unità, la pace e l’amore di Dio”, ha commentato p. Michele Brambilla, missionario Pime in Bangladesh. (PA) (Agenzia Fides 26/11/2013)

Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network