OCEANIA/NUOVA ZELANDA - Le Suore della Misericordia si fondono in un’unica congregazione, per rispondere in maniera più efficace alla sfide della missione

giovedì, 24 febbraio 2005

Wellington (Agenzia Fides) - Le quattro congregazioni di “Suore della Misericordia” esistenti in Nuova Zelanda hanno annunciato che fonderanno in un unico Ordine che sarà chiamato “Suore della Misericordia della Nuova Zelanda”. La fusione dovrebbe diventare effettiva nel dicembre prossimo, mentre le Superiori delle congregazioni hanno inoltrato richiesta ufficiale alla Santa Sede, che dovrà dare il nullaosta. L’eventualità di una fusione era già stata presa in considerazione nell’assemblea generale delle religiose svoltasi nel giugno 2004 in Nuova Zelanda, è stata poi esaminata a fondo e sottoposta alle diverse comunità delle religiose. Scopo di questa fusione è “rafforzare l’unità a beneficio della missione, per rispondere in maniera più efficace alle sfide dell’evangelizzazione in Nuova Zelanda oggi”, spiegano a Fides le religiose. Nel paese le suore, suddivise in quattro congregazioni, sono complessivamente 303, impegnate nell’ambito dell’istruzione, dei servizi sanitari, della cura degli anziani e dei bambini e in attività pastorali.
Le religiose si ispirano all’esperienza di suor Catherine McAuley, nata a Dublino (Irlanda) 1778 ed ivi morta nel 1841. Il carisma della Misericordia è giunto in Nuova Zelanda con l’immigrazione irlandese. Sr. Catherine McAuley è stata dichiarata Venerabile da Giovanni Paolo II nel 1990.
(PA) (Agenzia Fides 24/2/2005 righe 18 parole 234)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network