ASIA/FILIPPINE - “Amore a Dio e al prossimo”: Lettera congiunta di Vescovi e Ulama per la pace a Mindanao

mercoledì, 5 dicembre 2012

Cotabato (Agenzia Fides) – Vescovi e capi religiosi islamici si impegnano insieme per promuovere e costruire la pace nella società delle Filippine Sud. È quanto afferma la Lettera congiunta pubblicata dalla Conferenza di Vescovi e Ulama (“Bishop Ulama Conference”, BUC) in occasione della “Settimana per la Pace a Mindanao” che, iniziata il 29 novembre, si conclude oggi, 5 dicembre. Le Lettera, inviata all’Agenzia Fides, si intitola “Amore di Dio e amore del prossimo: una sfida per Mindanao”. Alla base di tutto, afferma il testo, c’è “ un mandato comune per cristiani, musulmani e indigeni”, quello di “amare Dio/Allah/ Magbabaya, il prossimo e la natura, in una vita armoniosa e pacifica”. I leader religiosi concordano nel dire che “spesso i conflitti sono dovuti alla politica ed all’economia e hanno solo il pretesto della religione” che dunque, nella sua autenticità, è un fattore di pace.
Vescovi e ulama musulmani affermano che continueranno le loro attività di sensibilizzazione per promuovere la pace a Mindanao, sostenendo “l’accordo quadro” fra ribelli islamici e governo filippino dell’ottobre scorso. Il 3 e 4 dicembre, in occasione della “Settimana per la Pace”, la BUC ha organizzato un forum dal titolo “Un cammino verso la pienezza”, dedicato ad approfondire temi e problemi legati all’accordo-quadro per Mindanao. L’assemblea di leader religiosi ha tracciato una “road map” per la pace a Mindanao, impegnandosi a promuovere “progetti di carattere formativo e progetti di sviluppo in cui sperimentare la conoscenza e la comprensione reciproca della fede e della cultura, nello spirito del dialogo, in modo da costruire armonia autentica e pace fra individui e comunità”.
La BUC è nata nel 1996 come “Forum di dialogo”, poi si è istituzionalizzata in Conferenza stabile. Negli anni scorsi è stata anche coinvolta attivamente nel processo e nei negoziati di pace nelle Filippine Sud. (PA) (Agenzia Fides 5/12/2012)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network