AFRICA/NIGERIA - Le violenze in Nigeria: non solo Boko Haram ma anche banditismo

lunedì, 5 novembre 2012

Abuja (Agenzia Fides) - La messa sotto accusa di un caporale della polizia nello Stato di Zamfara (Nigeria del nord) per furto di armi ha permesso di far luce su una serie di assalti ad alcuni villaggi nell’area, in precedenza attribuiti agli estremisti islamici Boko Haram. Il caporale è accusato di aver sottratto dall’armeria della polizia statale di Zamfara, 15 fucili d’assalto AK 47 (Kalashnikov) oltre ad un certo quantitativo di munizioni. Secondo il quotidiano “Nigerian Tribune”, le armi sono state usate nell’assalto al villaggio di Dogon Dawa, nello Stato di Kaduna (avvenuto in ottobre, nel quale sono morte 20 persone, compreso il capo villaggio), e in quello della scorsa settimana al villaggio di Dansadau, nello Stato di Zamfara. Gli assalti, che non sono stati rivendicati (mentre Boko Haram rivendica la proprie azioni), sono stati commessi da bande dedite alla razzia di animali, tanto è vero che è stato proprio un ladro di bestiame a mettere la polizia sulla giusta strada, recuperando al mercato nero alcune delle armi rubate dal poliziotto infedele. Ques’ultimo si è dato alla fuga ed è ricercato dalle autorità. (L.M.) (Agenzia Fides 5/11/2012)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network