AMERICA/MESSICO - Troppe bambine costrette a sposarsi ancora minorenni o a subire violenze sessuali

lunedì, 15 ottobre 2012

Città del Messico (Agenzia Fides) – In occasione della prima Giornata Internazionale della Bambina, promossa dall’Organizzazione delle Nazioni Unite, che si è concentrata prevalentemente sul matrimonio minorile e sulle sue drammatiche conseguenze, sono stati resi noti alcuni dati relativi al Messico. Nel 2010 sono state uccise 329 bambine, facendo registrare l’indice più elevato dell’ultimo decennio. Nel 2011 sono state arrestate per delitti federali 693 minori, il doppio rispetto al 2010. Di queste, il 34.6% per possesso e consumo di droghe. Nel 2010, il tasso di suicidio tra le bambine da 10 a 14 anni (1.4) ha superato quello di mortalità per omicidio (1.1). Nove madri minorenni su 10 hanno lasciato gli studi, una su sei è stata aggredita sessualmente, il 46% non va a scuola e il 33% ha subito maltrattamenti nell’ambiente familiare.
Secondo alcune statistiche recenti, nel mondo, una giovane su 3, tra i 20 e i 24 anni, è obbligata a sposarsi da bambina. Circa 23 milioni di ragazze, tra 20 e 24 anni, sono state costrette a sposarsi prima di avere compiuto 15 anni. In tutto il pianeta 400 milioni di donne dai 20 ai 49 anni, il 41% della popolazione mondiale in questa fascia di età, sono state obbligate a sposarsi ancora minorenni. Ogni anno circa 10 milioni di bambine sono costrette a sposarsi prima di aver raggiunto la maggiore età, e nel peggiore dei casi, hanno anche solo 8 anni. Non tutti i paesi proibiscono il matrimonio prima di aver compiuto 18 anni: finora sono solo 113 sui 193 che rientrano nell’ONU. Un altro dato allarmante è quello delle aggressioni sessuali subite in tutto il mondo, la metà delle quali su ragazze con meno di 16 anni. Ogni 3 secondi una bambina è costretta a sposarsi, 75 milioni non vanno a scuola e il 64% dei casi di Hiv/Aids nel mondo si registra tra giovani di età compresa tra 15 e 24 anni. Nove minori su 10 che lavorano come domestiche, sono bambine tra 12 e 17 anni. Nei paesi in via di sviluppo, il 90% delle madri adolescenti dai 15 ai 19 anni sono sposate, e le complicazioni collegate alla gravidanza sono la loro principale causa di morte. (AP) (15/10/2012 Agenzia Fides)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network