ASIA/PAKISTAN - Le inondazioni hanno causato 450 morti e 4,9 milioni di persone gravemente danneggiate

lunedì, 8 ottobre 2012

Islamabad (Agenzia Fides) – Sono almeno 450 le persone morte e 4,9 milioni quelle colpite dalle inondazioni provocate dal monsone che quest’anno ha colpito il Pakistan. Circa 275 mila abitazioni e attività commerciali sono state gravemente danneggiate, in particolare nei distretti delle province meridionali del Sindh e del Baluchistán. Il monsone si è esaurito alla fine del mese di settembre ma, secondo fonti locali, in vista dell’inverno arriveranno ulteriori piogge e il ritmo con il quale l’acqua si sta ritirando da alcune zone è molto lento. Nel 2010 il paese ha vissuto le peggiori alluvioni della sua storia in seguito ad un disastroso monsone che, insieme ad un disgelo particolarmente abbondante, ha determinato una piena del fiume che ha allagato gran parte del paese. In quella occasione sono stati registrati oltre 20 milioni di persone danneggiate e circa 2 mila morti, mentre quello dello scorso anno, ha allagato circa il 75% dei campi nel sud del paese. (AP) (8/10/2012 Agenzia Fides)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network