ASIA/INDIA - Il Vescovo Machado: “Disappunto per il film blasfemo, ma niente violenza”

giovedì, 27 settembre 2012

Bangalore (Agenzia Fides) – “Esprimiamo, con parole ferme e inequivocabili, il disappunto della Chiesa indiana per questo film offensivo verso la fede cristiana, ma con parole pacifiche. Non vogliamo che i fedeli cattolici seguano la via delle proteste violente, occorre sempre seguire la strada del Vangelo, della mitezza e del dialogo”: così dichiara all’Agenzia Fides Sua Ecc. Mons. Felix Machado, Vescovo di Vasai, Presidente della Commissione episcopale per l'ecumenismo, commentando l’imminente uscita del film di Bollywood “Kamaal Dhamaal Malamaal” (“Ridi, sii felice”), che ha contenuti blasfemi verso la fede cristiana. Il Vescovo, ex sottosegretario del Pontificio Consiglio per il Dialogo Interreligioso, si trova a Bangalore in occasione del Consiglio della Conferenza Episcopale dell’India (CBCI). “E’necessario rispettare i simboli e tutto quanto costituisce l’identità di una comunità religiosa” rimarca. “Ne parleremo nell’incontro dei Vescovi in corso – continua –, credo sia necessaria una presa di posizione ufficiale della Conferenza Episcopale che mostri dispiacere. Chiederemo che dal film siano eliminate le scene dissacratorie”.
Il Vescovo spiega a Fides: “A volte sono gruppi minoritari a irridere le comunità religiose, o sono atti compiuti con leggerezza. Non credo ci sia un odio verso la fede cristiana. Ma la libertà di espressione va sempre coniugata con il rispetto della vita umana, che è sacra, della dignità umana e di tutte le comunità e le espressioni religiose. In India noi cristiani siamo una piccola minoranza, e a volte ciò ci penalizza. Episodi come questo non fanno il bene dell’umanità e dell’armonia religiosa nel mondo”. (PA) (Agenzia Fides 27/9/2012)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network