AFRICA/MALI - Il Presidente ad interim annuncia la creazione di nuovi organi per uscire dalla crisi

lunedì, 30 luglio 2012

Bamako (Agenzia Fides)- Il Presidente ad interim del Mali, Dioncounda Traoré, appena rientrato nel Paese dopo una lunga convalescenza in Francia (vedi Fides 28/7/2012), consolida il suo potere, con la creazione di nuovi organi istituzionali.
In un discorso alla nazione Traoré ha annunciato la creazione di un Alto Consiglio di Stato (HCE), da lui diretto, la formazione di un governo di unità nazionale attraverso consultazioni da lui guidate e la costituzione di una “commissione negoziale” con i gruppi armati che controllano il nord del Paese.
“Buona parte della popolazione ha accolto favorevolmente l’annuncio del Presidente” dice all’Agenzia Fides Edmond Dembele, Segretario della Conferenza Episcopale del Mali. “Quello che interessa ai cittadini è mettere fine alla crisi politica nel sud e a quella politico-militare nel nord. La gente pensa che il ritorno del Presidente Traoré e il suo discorso alla nazione sono passi in avanti nella risoluzione delle due crisi”.
“Alcuni partiti dell’opposizione hanno emesso delle riserve in attesa che si precisino meglio le proposte del Presidente. Purtroppo la situazione politica è molto complicata così come la risoluzione della crisi nel nord non è facile perché ormai coinvolge anche i Paesi vicini. Ma penso che nei prossimi giorni vi saranno novità importanti per la soluzione di entrambe le crisi” conclude don Dembele. (L.M.) (Agenzia Fides 30/7/2012)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network