http://www.fides.org

America

2011-09-01

AMERICA/REPUBBLICA DOMINICANA - “Bisogna fermare la violenza criminale scatenata dai narcotrafficanti”: il Cardinale Jesús López Rodríguez ai media

Santo Domingo (Agenzia Fides) – “E' proprio uno scandalo ciò che sta accadendo a Santiago de los Caballeros, bisogna fermare la violenza criminale che avviene per mano dei narcotrafficanti”: con queste parole il Cardinale Nicolás de Jesús López Rodríguez, Arcivescovo di Santo Domingo, ha denunciato l'ennesimo atto di violenza nel paese. Il Porporato ha fatto queste dichiarazioni ad un giornale locale (Listin Diario), alla fine della celebrazione che ha presieduto nella Cattedrale per lanciare la fondazione "A favor de lo bueno", iniziativa dell'Arcidiocesi di Santo Domingo e della Commissione Episcopale per la Famiglia e la Vita, che intende incoraggiare e riconoscere pubblicamente i valori nei mezzi di comunicazione sociale.
L'Arcivescovo ha chiesto alle autorità di investigare a fondo sui rapporti di questa violenza con il mercato della droga: "Bisogna trovare una soluzione ad ogni costo" ha sottolineato. La settimana scorsa, fra giovedì e domenica, nella provincia di Santiago sono stati trovate assassinate 6 persone (5 stranieri e un dominicano). Su un totale di 108 morti per morte violenta a Santiago, solo nel 2011, 24 sono stati opera de sicari. Il portavoce del Volontariato per la Sicurezza di Santiago (VOSES) Juan Ortiz, ha detto che i casi di violenza registrati in questa provincia "non hanno limiti".
(CE) (Agenzia Fides, 1/09/2011)

Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network