AFRICA/BURUNDI - Concluso il forum dei giovani burundesi in comunione con la 26 esima Giornata Mondiale della Gioventù

lunedì, 22 agosto 2011

Bujumbura (Agenzia Fides)- In comunione con i giovani del mondo riuniti a Madrid intorno al Papa per celebrare la 26 esima Giornata Mondiale della Gioventù, la Commissione Episcopale per l'Apostolato dei Laici ha organizzato il 5 ° Forum della Gioventù, che si è tenuto nella diocesi di Bubanza, dal 17 al 21 agosto.
Secondo una nota pervenuta all’Agenzia Fides vi hanno partecipato più di 1450 giovani provenienti da tutte le diocesi del Burundi. Durante il Forum, i giovani hanno riflettuto insieme ai Vescovi su diversi argomenti: l'approfondimento del tema della Giornata Mondiale della Gioventù ("Radicati e fondati in Cristo, saldi nella fede); “l’insegnamento della pace e la riconciliazione in Burundi”; “il significato della croce per i cristiani e il ruolo della Vergine Maria nella storia della salvezza”; “le sfide dell’evangelizzazione dei giovani oggi” e “l'identità dei movimenti di azione cattolica”.
La diocesi di Bubanza è stata scelta per ospitare il Forum dei Giovani perché ha accolto per un anno la croce dei giovani del Burundi che il 31 agosto 2011 verrà trasmessa ai giovani dell'Arcidiocesi di Gitega. La croce dei giovani viene trasferita da una diocesi all'altra per permettere ai fedeli di venerarla.
La Messa di chiusura è stata celebrata il 21 agosto presieduta da Sua Ecc. Mons. Jean Ntagwarara, Vescovo di Bubanza, insieme a diversi sacerdoti che avevano accompagnato i partecipanti. La Messa era stata preceduta da una processione di 2 km, dove i giovani , portando la croce, hanno pregato e cantato le meraviglie del Signore. Nella sua omelia e nel messaggio finale, il Vescovo di Bubanza ha ringraziato la Conferenza episcopale per aver scelto la sua diocesi per ospitare l’evento. Ha poi ringraziato le famiglie cristiane di Burbanza per l'accoglienza e la generosità con le quali hanno accolto i giovani provenienti dalle diverse diocesi. Mons. Ntagwarara ha esortato i giovani ad essere il sale della terra e la luce del mondo, offrendo una buona testimonianza ai propri coetanei.
Alla Messa hanno partecipato diverse autorità civile tra le quali il Presidente del Senato e il Ministro della Gioventù, Sport e Cultura. Tutti hanno espresso il loro apprezzamento per l’impegno della Chiesa nel promuovere la pastorale giovanile. (L.M.) (Agenzia Fides 22/8/2011)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network