AMERICA/COSTA RICA - La pastorale vocazionale in questo continente “ha più futuro che passato”

mercoledì, 2 febbraio 2011

San José (Agenzia Fides) - Continuano i lavori del II Congresso Continentale Latinoamericano sulle Vocazioni, promosso dal Dipartimento per le Vocazioni e i Ministeri del Consiglio Episcopale Latinoamericano, che si svolge a Cartago (Costa Rica) dal 31 gennaio al 5 febbraio 2011 (vedi Fides 13/1/2011). I lavori della prima giornata sono stati concentrati su alcune relazioni che hanno evidenziato il grande cambiamento culturale in atto nella società Latinoamericana, con tutte le possibilità e i limiti che porta con sé, secondo quanto comunicano all’Agenzia Fides i padri Rogazionisti presenti a San José. Nel suo intervento don Carlos Silva, membro del Centro nazionale vocazioni dell’Uruguay e docente di Pastorale vocazionale nel dipartimento vocazioni del CELAM, ha rimarcato che la pastorale vocazionale in questo continente “ha più futuro che passato”, soprattutto se essa saprà contare sull’unione delle forze con la pastorale giovanile e familiare. Oltre alla lectio divina, guidata dal biblista claretiano P. Gabriel Naranjo Salazar, nella quale è stato dato un ampio quadro sul ruolo decisivo della Parola di Dio nella pastorale vocazionale, è stato affrontato l'altro importante aspetto della situazione socioculturale del continente, al fine di meglio comprendere in quale realtà sociale ed ecclesiale viene proposto il discorso sulle vocazioni. (AP) (2/2/2011 Agenzia Fides)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network