VATICANO - Appello del Santo Padre per Haiti: “non si faccia mancare a questi fratelli e sorelle la nostra concreta solidarietà”; la vicinanza della Chiesa italiana

giovedì, 14 gennaio 2010

Città del Vaticano (Agenzia Fides) – Al termine dell’udienza generale di mercoledì 13 gennaio, il Santo Padre Benedetto XVI ha lanciato il seguente appello per Haiti: “Desidero ora rivolgere un appello per la drammatica situazione in cui si trova Haiti. Il mio pensiero va, in particolare, alla popolazione duramente colpita, poche ore fa, da un devastante terremoto, che ha causato gravi perdite in vite umane, un grande numero di senzatetto e di dispersi e ingenti danni materiali. Invito tutti ad unirsi alla mia preghiera al Signore per le vittime di questa catastrofe e per coloro che ne piangono la scomparsa. Assicuro la mia vicinanza spirituale a chi ha perso la propria casa e a tutte le persone provate in vario modo da questa grave calamità, implorando da Dio consolazione e sollievo nella loro sofferenza. Mi appello alla generosità di tutti, affinché non si faccia mancare a questi fratelli e sorelle che vivono un momento di necessità e di dolore, la nostra concreta solidarietà e il fattivo sostegno della Comunità Internazionale. La Chiesa Cattolica non mancherà di attivarsi immediatamente tramite le sue Istituzioni caritative per venire incontro ai bisogni più immediati della popolazione”.
Anche la Chiesa italiana ha espresso la propria vicinanza alla popolazione di Haiti. Attraverso un suo comunicato, la Presidenza della Conferenza Episcopale Italiana (Cei) ha invitato “le comunità ecclesiali a pregare per quanti sono stati colpiti dal tragico evento e a sostenere le iniziative di solidarietà promosse dalla Caritas italiana con l’obiettivo di alleviare le sofferenze di quella popolazione”. Inoltre, per far fronte alle prime emergenze e ai bisogni essenziali delle persone colpite dal terremoto, la Presidenza della Cei ha stanziato due milioni di euro dai fondi derivanti dall’otto per mille. (SL) (Agenzia Fides 14/1/2010)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network