http://www.fides.org

Asia

2003-05-02

ASIA/INDIA - IL LEADER DI UN MOVIMENTO INDU’, RIVOLGENDOSI AI CRISTIANI, INVITA A STABILIRE UNA FRATELLANZA E UNA FAMIGLIA UNIVERSALE, SUPERANDO LE BARRIERE CHE DIVIDONO L’UMANITÀ

New Delhi (India) – Non solo tensioni fra indù e cattolici: sebbene in alcuni stati dell’India si registrano ancora violenze e attacchi a persone e istituzioni cristiane da parte di gruppi estremisti di matrice Indù, vi sono numerosi gruppi e associazioni indù, nonchè larghe fasce della popolazione indiana che è ben disposta verso i Cattolici, che cerca di sviluppare buoni rapporti.
Ne è prova una notizia che giunge alla redazione dell’Agenzia Fides, segnalata dal Pontificio Consiglio per il Dialogo Interreligioso: esponenti del movimento indù Swadhyaya, che raccoglie oltre 2 milioni di fedeli e mantiene buone relazioni con la Chiesa Cattolica, hanno visitato parrocchie cattoliche nel giorno del venerdì Santo, sedendo in silenziosa adorazione della Croce, nel massimo rispetto della religione cristiana.
In un clima di assoluta distensione e armonia, il leader del movimento indù ha anche inviato un messaggio ai Cattolici per il tempo di Pasqua. Il testo della lettera afferma: “Il Venerdì Santo è il giorno della sacra memoria di Gesù Cristo, Incarnazione di Dio. Il Divino Messaggero di Dio ha mostrato un amore senza egoismo a tutto il mondo. Oggi, mentre sul mondo incombono ombre di decadenza, ostilità e paura, la vita di una grande anima come Gesù Cristo, dà luce e tutta l’umanità perchè si muova in direzione dell’amore e del perdono reciproco”.
Il testo ricorda che Pandurang Shastri Athavale, fondatore del movimento Swadhyaya, ha sempre considerato Gesù Cristo come “un’icona dell’amore e della grazia di Dio non solo per i cristiani, ma per tutta l’umanità”. Per questo il leader attuale del movimento, chiamato Didi, offre i suoi omaggi a Gesù Cristo, con lo scopo di “stabilire una fratellanza e una famiglia universale, superando le barriere che dividono l’umanità”
(PA) (Agenzia Fides 2/5/2003 lines 29 words 300)

Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network