ASIA/CINA - L'apertura dell’Anno Paolino è stata vissuta in tante comunità cattoliche come un forte richiamo all’evangelizzazione

giovedì, 3 luglio 2008

Pechino (Agenzia Fides) – Continuano ad arrivare all'Agenzia Fides notizie dalle varie comunità cattoliche della Cina continentale riguardanti l’apertura dell’Anno Paolino, vissuta il 28 ed il 29 giugno in comunione con il Santo Padre e con la Chiesa Universale. Tutte le iniziative sono state connotate da un forte richiamo all'evangelizzazione, seguendo le orme dell'Apostolo delle Genti. Oltre alle celebrazioni liturgiche del giorno, che ovunque sono state connotate da particolare solennità e partecipazione, tante sono le iniziative che hanno contraddistinto queste giornate, come l' ordinazione sacerdotale nella diocesi di Fen Yang, oppure la liturgia celebrata all'aperto nella diocesi di Zun Yi allo scopo di “adorare la creazione per lodare Nostro Signore”. Conferenze sulle Lettere paoline sono state promosse nella diocesi di Wen Zhou e in tante altre diocesi, mentre il Congresso sull’Anno Paolino e l'Anno dell’Evangelizzazione nella diocesi di Tai Yuan ha raccolto oltre 3.000 partecipanti. Da ricordare anche il Corso di formazione sulla teologia missionaria paolina promosso dalla diocesi di Chang Zhi.
L'anziano Vescovo della diocesi di Yin Chuan (96 anni!) non solo ha presieduto l'intera solenne celebrazione di apertura dell'Anno Paolino, ma ha anche dedicato una lunga omelia a spiegare il senso e il significato dello “spirito paolino”, incoraggiando tutti ad imitare il Santo missionario per eccellenza, seguendo le sue orme e l'insegnamento del Santo Padre, con la testimonianza di Cristo nella vita quotidiana. (NZ) (Agenzia Fides 03/07/2008)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network