http://www.fides.org

Asia

2003-10-31

ASIA/BANGLADESH - CRISTIANI E MUSULMANI D’ACCORDO SULL’INSEGNAMENTO DELLE DIVERSE RELIGIONI NELLE SCUOLE PUBBLICHE IN BANGLADESH PER FAR CRESCERE ARMONIA E TOLLERANZA

Dhaka (Agenzia Fides) – Introdurre nelle scuole l’insegnamento della religione, illustrando dottrina, segni, feste delle maggiori confessioni presenti nel paese: è la proposta avanzata al governo a due esperti in materia, il sacerdote cattolico padre Parimal Rozario e il professore musulmano Kazi Nurul Islam. Secondo i due, l’insegnamento della corretta dottrina delle fedi e dei valori comuni a tutte le religioni potrebbe facilitare le relazioni interreligiose già nei giovani e costituire un modo per costruire reciproco rispetto e armonia nella società.
La proposta è stata lanciata durante un recente seminario svoltosi a Dhaka riguardante il curriculum dell’educazione nazionale, a cui hanno partecipato 80 leader religiosi cristiani, musulmani, indù e buddisti. Secondo padre Rozario, alcune note festività come il Natale cristiano, l’Id-al-fitr musulmano, o il Puja indù potrebbero essere l’occasione per parlare agli studenti delle religioni.
Kazi Nurul Islam, professore all’Università di Dhaka ha concordato sull’opportunità di inserire lo studio della religione nelle scuole, che dovrebbe toccare tutte le fedi, per dare ai giovani una conoscenza globale e accrescere il senso di tolleranza. L’accademico musulmano, che ha conseguito in India un dottorato sull’induismo, ha notato che l’induismo gli ha insegnato valori importanti e che, attraverso lo studio di quella religione, la sua fede islamica è divenuta più profonda.
Il professore ha sottolineato come molte persone conoscono poco anche la loro stessa religione: tutti i leader presenti hanno concordato sul fatto che uno studio comparato e una conoscenza reciproca aumenta la comprensione fra le comunità religiose e aiuta l’armonia sociale.
I relatori hanno detto che in Bangladesh ciò che crea conflitto nella società e divide le comunità sono ingiustizia e povertà piuttosto che la religione. “Le religioni vogliono la pace ma il fanatismo devia i fedeli verso l’odio delle altre religioni”, ha affermato un leader musulmano locale.
L’88% dei 140 milioni di abitanti del Bangladesh sono musulmani, gli indù sono il 10% mentre i cristiani sono lo 0,4%.
(PA) (Agenzia Fides 31/10/2003 lines 35 words 341)

Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network