http://www.fides.org

Vaticano

2003-10-22

VATICANO - LA PONTIFICIA UNIVERSITA’ URBANIANA DEDICA L’INAUGURAZIONE DELL’ANNO ACCADEMICO 2003-2004 ALLA “MISSIONE NEL MAGISTERO DI GIOVANNI PAOLO II”

Città del Vaticano (Agenzia Fides) – La Pontificia Università Urbaniana (PUU) ha inaugurato ufficialmente questa mattina, 22 ottobre, l’Anno Accademico 2003 -2004 all’insegna dei 25 anni di Pontificato di Sua Santità Giovanni Paolo II. La solenne Concelebrazione della Santa Messa “De Spiritu Sancto” presieduta da Sua Eminenza il Card. Crescenzio Sepe, Prefetto della Congregazione per l’Evangelizzazione dei Popoli e Gran Cancelliere della Pontificia Università Urbaniana, si è svolta nella Cappella del Pontificio Collegio Urbano, vi hanno partecipato Docenti e Studenti dell’Università Missionaria. Nell’Aula Magna dell’Ateneo si è svolto l’Atto Accademico dedicato alla missione nel Magistero di Giovanni Paolo II, in occasione del XXV di Pontificato.
Nel corso del saluto a docenti, studenti e a tutti gli operatori della PUU , il Card. Sepe ha sottolineato come l’Università si sia sempre più distinta per le sue attività e impegno accademico specificamente missionario. Il neo insediato Rettore Magnico, mons. Giuseppe Cavallotto, nominato il 12 settembre scorso, ha focalizzato il suo intervento sui benefici che questo Pontificato ha recato alla Chiesa e alla stessa Università missionaria. Sono quindi seguite le relazioni su “Cristologia e missione” (Prof. Maurizio Gronchi), “Gli aspetti antropologici della missiologia in Giovanni Paolo II” (Prof. Gianni Colzani), “Diritto e Missione” (Prof. Luigi Sabbarese), “Inculturazione e missione” (Prof. Juvenal Ilunga Muya), "Fides et Ratio" in prospettiva missionaria (Prof. Godfrey Onah). Al termine dell’Atto Accademico il Rettore Magnifico ha dichiarato aperto l'Anno Accademico 2003-2004.
La Pontificia Università Urbaniana pur essendo stata elevata al rango di Università Pontificia soltanto il 1° ottobre 1962, pochi giorni prima dell'inizio del Concilio Vaticano II, da Papa Giovanni XXIII, ha però le sue radici nel Collegio Urbano, fondato da Papa Urbano VIII con la Bolla "Immortalis Dei Filius" del 1° agosto 1627. Dai suoi inizi fino al presente, l'Urbaniana è stata un'istituzione di carattere missionario che ha servito la Chiesa nell'adempimento del suo mandato missionario-apostolico nella formazione di missionari o di esperti nel settore della Missiologia o di altre discipline, necessarie all'attività evangelizzatrice della Chiesa. Dal 1966 l'Urbaniana ha accettato affiliazioni e aggregazioni di Seminari e Istituti di Filosofia, Teologia, Missiologia e Diritto Canonico soprattutto in Africa e Asia, ma anche nelle Americhe, in Oceania ed in Europa. Attualmente il numero di tali istituzioni affiliate ed aggregate è di 89 con circa 11.000 studenti. Nell'anno accademico 2002/2003 l'Urbaniana contava circa 1.500 iscritti, provenienti da 100 nazioni, e 206 docenti di cui circa un terzo non sono italiani. (S.L.) (Agenzia Fides 22/10/2003 – Righe 26; Parole 330)

Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network