http://www.fides.org

Vaticano

2003-10-13

VATICANO - IL PAPA ALL’ANGELUS: “MENTRE PENSO CON RICONOSCENZA AL PASSATO, IL MIO SGUARDO SI VOLGE AI GIOVANI.... VORREI RINGRAZIARLI PER ESSERMI SEMPRE STATI VICINI DURANTE QUESTI ANNI E VORREI CHE SAPESSERO CHE CONTINUO A CONTARE SU DI LORO”

Città del Vaticano (Agenzia Fides) – Un invito a lodare il Signore per i 25 anni di pontificato e un ringraziamento personale ai giovani: su questi due temi si è soffermato il Santo Padre Giovanni Paolo II prima di recitare l’Angelus con i fedeli ed i pellegrini convenuti in Piazza San Pietro domenica 12 ottobre. Queste le parole del Papa: “Giovedì prossimo, 16 ottobre, si compirà il venticinquesimo anno del mio pontificato. Alle ore 18, in Piazza San Pietro, celebrerò una solenne Messa di ringraziamento. Sin d’ora ringrazio quanti vorranno unirsi a me con la loro preghiera, rendendo grazie a Dio per la sua continua e provvida assistenza. Alla mia mente ritornano i giorni dell’ottobre 1978. In modo speciale ripenso, oggi, al primo Angelus che recitai da questa finestra, il 22 ottobre.”
“Ora, mentre penso con riconoscenza al passato – ha proseguito il Papa - , il mio sguardo si volge ai giovani, con cui ho stabilito fin dall’inizio del mio ministero petrino un dialogo preferenziale. Ricordo che, al termine di quel primo Angelus, aggiunsi uno speciale saluto per loro dicendo: "Voi siete l’avvenire del mondo, voi siete la speranza della Chiesa, voi siete la mia speranza". Debbo riconoscere che la risposta dei giovani è stata davvero incoraggiante. Oggi vorrei ringraziarli per essermi sempre stati vicini durante questi anni e vorrei che sapessero che continuo a contare su di loro. Li affido a Te, o Maria, che sei la perenne giovinezza della Chiesa. Aiutali ad essere pronti e disponibili alla volontà di Dio, per costruire generosamente un mondo più giusto e fraterno.” (S.L.) (Agenzia Fides 13/10/2003 – Righe 19; Parole 275)

Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network